CDS – Vukusic, pausa prima del blitz

CDS – Vukusic, pausa prima del blitz

ROMA – Summit rinviato, l’annuncio l’ha dato il Pescara: «Non ci siamo visti, io sono arrivato in ritardo a Roma e Lotito aveva un altro impegno, rimanderemo l’incontro ad un altro giorno» . Lotito e Sebastiani non si sono visti ieri sera, si aggiorneranno nelle prossime ore. L’operazione multipla Sculli-Vukusic-Capuano…

ROMA – Summit rinviato, l’annuncio l’ha dato il Pescara: «Non ci siamo visti, io sono arrivato in ritardo a Roma e Lotito aveva un altro impegno, rimanderemo l’incontro ad un altro giorno» . Lotito e Sebastiani non si sono visti ieri sera, si aggiorneranno nelle prossime ore. L’operazione multipla Sculli-Vukusic-Capuano ha fatto registrare una frenata. Il Pescara vorrebbe stringere, la Lazio sta riflettendo. Sculli è in parola con Sebastiani, accetta il trasferimento a titolo definitivo. La Lazio ha preso in considerazione i cartellini di Vukusic e Capuano, ma non è convinta. Il costo della maxi-operazione è alto (gli abruzzesi valutano 7-8 milioni entrambi i giocatori), in più i reparti di difesa e attacco sono completi e i profili dei giocatori non convincono pienamente.

LO SCENARIO – Sebastiani ha riconfermato i contatti, la pista è aperta, i prossimi giorni saranno chiarificatori: «E’ vero che con la Lazio abbiamo parlato perché tra noi c’è un rapporto forte. Siamo interessati a riportare a Pescara Sculli – ha detto il presidente del Pescara a Radio Sei – ha fatto bene e vuole darci una mano per fare un campionato importante, ma da qui a dire che Vukusic, Capuano piuttosto che Bjarnason e altri interessano alla Lazio non saprei dire », ha dichiarato Sebastiani, ha provato a fare il vago. I nomi di Vukusic e Capuano sono entrati nei discorsi tra i due club, è innegabile. L’asse Roma-Pescara non s’è rotto: «Ne parleremo quando ci vedremo, non è una cosa da chiudere in fretta, c’è da ragionare. Noi saremmo anche disponibili a trattare un’eventuale comproprietà, cercheremo di valorizzare al massimo i nostri giovani, non ci sarebbe nessun problema con la Lazio» , ha aggiunto il patron abruzzese. Il calciomercato è strano, nel pomeriggio il diesse del Pescara, Giorgio Repetto, s’era espresso positivamente sull’esito dell’operazione: «Repetto sapeva che avrei dovuto incontrare Lotito e Tare, probabilmente si aspettava che dall’incontro potesse accadere qualcosa. Il diesse inserisce il nome di Vukusic nell’affare perché è uno di quei giocatori che per caratteristiche può interessare alla Lazio» . Capuano e Vukusic sperano nella chiamata della Lazio, il primo è stato proposto anche al Genoa, ma Preziosi non ha portato avanti i contatti, deve cedere prima di acquistare.

HYSAJ – Altri affari, è congelata la pista Hysaj. Il primo incontro con l’Empoli non è andato bene, s’è registrata un’ampia distanza tra domanda e offerta. I toscani pretendono 3,5 milioni per il cartellino del terzino albanese, la Lazio ha messo sul piatto poco più di 1,5 milioni. Il presidente Corsi ha lasciato la porta aperta a Lotito, ma aspetta un rilancio. L’Empoli non fa sconti, ha provato a chiedere un paio di giovani laziali (Keita e Cataldi), ha ricevuto un no secco. Lotito e Tare non si sono arresi, sono interessati al giocatore, potrebbero tornare all’assalto nel week-end. Un terzino in più occorre, l’hanno promesso a Petkovic e vogliono mantenere il patto di mercato. Hysaj è il prescelto, ma non è il solo cursore presente nella lista della spesa, ci sono nomi rimasti top secret, il rinforzo magari uscirà dal cilindro.

ELEZ – Il mercato, dopo i colpi Perea, Novaretti, Biglia e Felipe Anderson, vive una fase di stallo, è normale che sia così. La compravendita è iniziata ufficialmente da pochi giorni, c’è tempo per chiudere altri affari. Il progetto va avanti e chissà che non torni viva la pista Elez. Il difensore centrale dell’Hajduk Spalato è stato trattato per varie settimane, i croati hanno chiesto 700 mila euro per lasciarlo partire. La Lazio ha offerto 400 mila euro e non ha rilanciato (almeno sinora). Le nuove strategie saranno definite a breve, il week-end sarà utile per ufficializzare gli arrivi di Biglia (da ieri a Roma per le firme sul contratto) e di Felipe Anderson. Dalla prossima settimana in poi si penserà anche al campo, partiranno gli allenamenti agli ordini di Petkovic. Ha già una Lazio pronta per l’uso, non resta che completarla intelligentemente. Manca poco per creare un gruppo più forte perché più ampio.

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy