Ciani prende campo

Ciani prende campo

Due armi in più per Petkovic. Ederson e Ciani sono abili e arruolati. Finalmente pronti per esordire ufficialmente con la maglia della Lazio. Ce n’é voluto del tempo, soprattutto per il brasiliano, fermo dal 18 luglio per un problema al ginocchio, ma gli unici due acquisti dell’ultimo mercato biancoceleste, tra…

Due armi in più per Petkovic. Ederson e Ciani sono abili e arruolati. Finalmente pronti per esordire ufficialmente con la maglia della Lazio. Ce n’é voluto del tempo, soprattutto per il brasiliano, fermo dal 18 luglio per un problema al ginocchio, ma gli unici due acquisti dell’ultimo mercato biancoceleste, tra una decina di giorni avranno l’occasione di farsi vedere all’opera. Attorno a loro c’è parecchia curiosità, considerato che è piuttosto insolito aver cominciato la stagione, aver giocato già quattro partite ufficiali e non aver ancora verificato la consistenza dei due nuovi calciatori. Tutti e due hanno assaporato l’atmosfera dell’Olimpico nell’ultima sfida interna con il Palermo, ma sono rimasti in panchina per tutto il tempo. Per il trequartista la convocazione è stato solo un regalo di Petko perché le condizioni non erano perfette, mentre per il difensore è stata una decisione tecnica. L’allenatore non ha voluto affrettare i tempi, dando così spazio ad altri. Ora però il conto alla rovescia è terminato e i due giocatori scalpitano.

Il tecnico stima entrambi, ma probabilmente è il difensore francese che almeno all’inizio avrà un impatto più dirompente. Su di lui la società punta tantissimo, tanto che a Formello sono convinti che Michael Ciani farà fare il salto di qualità al reparto arretrato. Nel test di due giorni fa a Formello contro l’Al Wakrah, formazione del Qatar, Ciani ha impressionato per forza fisica, cattiveria, duttilità, tecnica e presenza in zona gol. Si era presentato a Formello con la fama del difensore con il vizio del gol e nell’amichevole con gli arabi, l’ha sfiorato in due circostanze, colpendo un palo. Per Petkovic è stato un segnale importante. Anche se si è trattato di una sola amichevole, per l’allenatore è stata una conferma. Ciani è apparso sciolto, piuttosto inserito sia nel gruppo che negli automatsimi della squadra, per essere appena alla seconda settimana di allenamento. Insomma, il francese ha risposto come il tecnico sperava ed è pronto a tutti gli effetti. Contro il Chievo Verona Ciani avrà la sua chance e dovrebbe giocare dall’inizio accanto a Dias. Di tempo ce n’é ancora, ma Petkovic non è il tipo d’allenatore che ha paura di fare cambiamenti e stravolgere la squadra, nonostante le cose stiano andando bene. Il croato è sicuro di sé, del suo sistema di gioco e soprattutto dei suoi giocatori. Se la prossima settimana Ciani confermerà quanto di buono sta facendo a Formello, il posto da titolare accanto a Dias contro il Chievo sarà suo.

Non si può fare lo stesso discorso per Ederson. Il brasiliano è fermo dal 18 luglio, giorno dell’infortunio al ginocchio, ora sta bene e freme per giocare. Nel test con la formazione del Qatar con sorpresa Petko per quasi tutta la partita l’ha provato mezzala sinistra, la stessa zona dove sta giocando Hernanes, comportandosi anche piuttosto bene. Lui però predilige muoversi dietro la punta, avere il guizzo per andare in porta, ma al momento trovare spazio con Candreva e Mauri, forse i più in forma della Lazio, appare difficile. La sua missione è convincere il tecnico e dargli un’opportunità.
La Lazio proseguirà a lavorare sia oggi che domani, dopodiché il tecnico concederà alla squadra l’intero week-end libero con ritorno a Formello all’inizio della prossima settimana.

fonte: il messaggero

Simone Davide-Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy