Col Tottenham Mauri e Lulic

Col Tottenham Mauri e Lulic

Giovedì sera la Lazio può mettere un’ipoteca pesante sul suo passaggio ai sedicesimi di finale. C’è il Tottenham in casa, sfida valida per l’Europa League. Petkovic sabato sera ha fatto intendere di voler proseguire sul doppio binario: si deve dare il massimo sia in campionato che in Europa. E anche…

Giovedì sera la Lazio può mettere un’ipoteca pesante sul suo passaggio ai sedicesimi di finale. C’è il Tottenham in casa, sfida valida per l’Europa League. Petkovic sabato sera ha fatto intendere di voler proseguire sul doppio binario: si deve dare il massimo sia in campionato che in Europa. E anche se le seconde linee contro il Panathinaikos hanno dimostrato di essere all’altezza della sfida, il bosniaco è pronto a rimettere in campo le prime scelte biancocelesti. Anche perché in campo torneranno a correre sia Lulic sia Mauri. I due possono ridare quella spinta offensiva (discorso valido soprattutto per il vicecapitano) alla formazione laziale che è mancata nel match di Torino. Petkovic vuole tornare a imporre il suo gioco e dimenticare il catenaccio dell’altro sera. Non ci sarà Andrè Dias. Il difensore s’è procurato uno stiramento all’adduttore destro di secondo grado e resterà fermo, probabilmente, per più di un mese. Oggi ci saranno i controlli in Paideia e i medici potranno essere più precisi, ma Dias potrebbe rientrare direttamente nel 2013. È dunque il momento di Ciani, il francese scalciava già da un po’ e ora ha l’occasione per dimostrare il suo valore. Di fronte c’è un Tottenham che vuole scavalcare i biancocelesti in classifica. Gli Spurs arrivano da quattro sconfitte consecutive in Premier League contro Arsenal, Manchester City, Wigan Athletic e Norwich City, intervallate solo dalla vittoria di coppa in casa contro il Maribor.

Il Tempo

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy