Con Gonzalez la Lazio tipo

Con Gonzalez la Lazio tipo

Ha avuto poco tempo per preparare questa partita, ha rivisto solo ieri Gonzalez e ha potuto lavorare con la squadra (quasi) al completo, ma Petkovic riuscirà lo stesso a presentare di fronte al Milan la Lazio-tipo di questo avvio di stagione. Gli ultimi dubbi, relativi alle condizioni e alla stanchezza…

Ha avuto poco tempo per preparare questa partita, ha rivisto solo ieri Gonzalez e ha potuto lavorare con la squadra (quasi) al completo, ma Petkovic riuscirà lo stesso a presentare di fronte al Milan la Lazio-tipo di questo avvio di stagione. Gli ultimi dubbi, relativi alle condizioni e alla stanchezza dell’uruguaiano, sono caduti ancora prima che la squadra scendesse in campo per la rifinitura. Il tecnico di Sarajevo ha chiarito subito che non rinuncerà a Gonzalez, rientrato giovedì a Roma dalla trasferta a La Paz, in Bolivia, con la Celeste. Il cursore uruguaiano è indispensabile: per caratteristiche, con il suo passo rapido e il suo dinamismo, completa un reparto ricco di trequartisti e con Ledesma a organizzare la manovra davanti alla difesa.

ASSETTO – La Lazio si muoverà con il consueto modulo: 4-1-4-1. Davanti a Marchetti, agirà il tandem centrale formato da Biava e Dias. Petkovic potrà contare su Konko (uscito a Pescara a mezzora dalla fine per le noie al polpaccio) e Lulic, rientrato dagli impegni con la nazionale. Il bosniaco si muoverà ancora sulla linea dei difensori. In panchina Petkovic porterà Scaloni, Zauri e Cavanda, che ieri ha lavorato in palestra. Niente convocazione per Radu, che ha partecipato alle prove tattiche. Sta bene e ha bisogno di allenarsi per ritrovare la condizione. Era ancora presto per portarlo in panchina, così non è entrato in lista. Stesso discorso per Stankevicius: il lituano ieri ha svolto un allenamento differenziato. E’ tornato dalla Bosnia con una forma di gastroenterite. Come difensore centrale, troverà posto in panchina il francese Ciani. Diakitè è appena tornato a lavorare nel gruppo e, come previsto, non è stato convocato.

CENTROCAMPO – Davanti alla difesa agirà Ledesma. Petkovic confermerà la linea dei quattro incursori: Candreva a destra, Mauri a sinistra. Hernanes e Gonzalez a completare il reparto, Klose a guidare l’attacco. Le alternative per il centrocampo saranno l’albanese Cana e Brocchi, che torna a rivedere il campo dopo sei mesi di assenza. L’ex rossonero è pronto, gli manca soltanto il ritmo partita, ma può riprendere a giocare. E chissà che Petkovic, in una serata di grandi stimoli, non gli conceda l’ultima frazione di partita per dare il cambio a Gonzalez. Spicca la mancanza di Onazi, escluso per scelta tecnica. E’ giovane e continuerà a crescere. La decisione di Petkovic fa pensare che abbia già visto Brocchi pronto per entrare in corsa. E che non abbia ritenuto di penalizzare gli attaccanti. In panchina ne porterà quattro: Floccari, Kozak, il capitano Rocchi (ancora in attesa di esordio stagionale) e Zarate, che non era stato convocato a Pescara prima della sosta del campionato.

EDERSON – Manca anche il brasiliano ed è la notizia di giornata. L’ex Lione si è allenato in palestra: ha accusato nuovi fastidi agli adduttore della coscia sinistra. Non è al top e Petkovic ha preferito esentarlo. E tutto da verificare che il brasiliano possa giocare ad Atene giovedì in Europa League. Bisognerebbe guarire una volta per tutte. Ederson si era fatto male con il Maribor e aveva saltato Pescara. Da una settimana era tornato ad allenarsi con intensità, ma ha retto pochi giorni.

TERZO TEMPO – Cresce l’attesa per la partitissima con il Milan. Esaurita solo la Curva Nord, si trovano ancora tagliandi per i Distinti. Venduti (a ieri sera) 26 mila biglietti. Tredicimila sono gli abbonati. La Lazio spera di raggiungere quota 45 mila spettatori. Alle 16, nei pressi della Farnesina, scatterà il terzo tempo voluto dai tifosi biancocelesti. Gustoso antipasto di avvicinamento alla partita.

CdS

 

Simone Davide

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy