CorSera – Adesso Hernanes vuole conquistare Gazza

CorSera – Adesso Hernanes vuole conquistare Gazza

Su quale giocatore della Lazio cadrà l’attenzione di «Gazza» domani sera all’Olimpico, in occasione di Lazio-Tottenham di Europa League? Facile. Su chi, come fu per lui, avrà la fantasia tra le proprie mansioni. Così per Hernanes, dopo aver avuto gli occhi addosso della Juventus, quella contro gli Hotspurs sarà un’altra…

Su quale giocatore della Lazio cadrà l’attenzione di «Gazza» domani sera all’Olimpico, in occasione di Lazio-Tottenham di Europa League? Facile. Su chi, come fu per lui, avrà la fantasia tra le proprie mansioni. Così per Hernanes, dopo aver avuto gli occhi addosso della Juventus, quella contro gli Hotspurs sarà un’altra partita da osservato speciale. E questa volta il «curioso» sarà Paul Gascoigne, in un confronto virtuale tra i due giocatori: l’inglese che ha incantato la Lazio a metà anni Novanta e il brasiliano che si sta adoperando per lasciarla di nuovo a bocca aperta. «Non lo conosco bene — ha detto ieri Hernanes —, ma so che i tifosi della Lazio lo amano e per noi sarà un’ispirazione». Ispirazione che al brasiliano è un po’ mancata contro la Juventus, complice anche un ruolo di vice-Mauri che poco si addice alle sue caratteristiche. Petkovic ci sperava: finora Hernanes è stato letale soprattutto in trasferta, contrariamente alle due stagioni pregresse, quando il brasiliano veniva rimproverato perché riusciva a pungere davvero solo all’Olimpico. C’è in palio la qualificazione ai sedicesimi di Europa League, ma il Tottenham può diventare anche una sfida personale: «A Londra ci hanno messo in difficoltà, ma ora abbiamo buone sensazioni. Di solito, dopo aver vinto il derby, perdevamo la partita successiva e invece contro la Juventus c’è stata continuità — ha commentato ancora Hernanes —. Dovremo scendere in campo con la voglia giusta per conquistare il primo posto nel girone. Ci teniamo molto, siamo concentrati e convinti, e poi è sempre bello giocare partite di Coppa come queste». Sei gol in totale (5 in campionato) e il cambio di ruolo che ha coinciso con il raggiungimento di una maturità calcistica che, ora, necessita di un adeguato palcoscenico internazionale. Questa è, finora, la stagione del brasiliano. Aspettando la convocazione nella Seleçao, Hernanes non può non puntare sulla coppa: «Questa società deve tornare al top a livello internazionale, così avremo l’atteggiamento giusto. L’anno scorso credevo che si potesse fare di più e a fine anno ero un po’ deluso».

Fonte: Andrea Arzilli – Il Corriere della Sera

Rob.Ma. – Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy