Lazio, un tesoro sulla panchina

Lazio, un tesoro sulla panchina

VERONA – In Svizzera garantiscono. «Petkovic è un mago nel cambiare in corsa, legge bene la partita, indovinare le sostituzioni è uno dei suoi pregi di allenatore» raccontava all’inizio di giugno Marco Degennaro, suo ex direttore sportivo ai tempi del Bellinzona e dello Young Boys e non solo per la…

VERONA – In Svizzera garantiscono. «Petkovic è un mago nel cambiare in corsa, legge bene la partita, indovinare le sostituzioni è uno dei suoi pregi di allenatore» raccontava all’inizio di giugno Marco Degennaro, suo ex direttore sportivo ai tempi del Bellinzona e dello Young Boys e non solo per la parentesi di fine maggio con il Sion. Servono intuito e buona sorte, doti indispensabili per superare l’imbarazzo della scelta, diventata ancora più complicata da quando hanno allungato le panchine. Petkovic alla Lazio ha trovato una rosa extra-large, un bel numero di campioni in sala d’attesa o in cerca di rilancio, qualche giovane di belle speranze a cui non bastano pochi minuti e scampoli di partita per accontentarsi. Dura tenerne dodici a disposizione, c’è il bello e il brutto per ogni allenatore, ma anche la possibilità, mettendoli in fila uno dietro l’altro come i biscotti, di capire quanto sia ricco l’organico allestito da Lotito e Tare. Una panchina d’oro nelle mani del tecnico arrivato dal Canton Ticino. Oggi a Verona punterà ancora sulla stessa formazione capace di vincere le prime due partite di campionato con Atalanta e Palermo, rinunciando (almeno in partenza) al turnover. Ma guardate quanti sono, e di quale spessore, i giocatori che aspettano l’occasione di entrare in corsa, per guadagnare spazio e considerazione, per provare a ribaltare le gerarchie, diventando titolari alla prossima.

LIGUE 1 –

Ci sono, per esempio, i due nuovi acquisti, Michael Ciani e Honorato Ederson. Lo stopper del Bordeaux non ha ancora debuttato, servivano difensori centrali come il pane, ma Biava e Dias sinora non hanno mollato di un centimetro, tornando su livelli super di rendimento. Il francese presto entrerà, è anche abituato a muoversi nella difesa a tre, un assetto a cui pensa Petkovic pur non avendo avuto la possibilità di testarlo. Ederson verrà inserito gradualmente, ha perso due mesi per una distorsione al ginocchio che gli provoca ancora dei dolori. Durante la sosta, nelle due amichevoli organizzate a Formello, ha fatto vedere bei numeri, ma ha cercato anche di evitare i contrasti. E’ arrivato a parametro zero dal Lione, è un campione su cui punta con decisione Lotito. Anche il brasiliano attende l’esordio. Alla lunga diventerà il partner di Klose e non l’alternativa di Hernanes o Mauri.

ATTACCANTI

– In tanti vorrebbero trovare posto accanto al tedesco. C’è Zarate, che ieri sino all’ultimo minuto ha sperato di entrare in ballottaggio e che si augura di tornare a giocare come nel primo anno di Lazio, quando Lotito decise di riscattarlo per 20 milioni di euro. C’è Kozak, forse il centravanti giovane più richiesto in Italia e già nell’orbita della Nazionale ceca, 13 gol con la Lazio negli ultimi due anni giocando part-time. E poi ci sono Floccari e Rocchi, che hanno deciso di restare, nonostante le offerte e la posizione della società, che non li considerava incedibili. Il Bologna aveva offerto 4,7 milioni per il centravanti calabrese, 8 gol nel passato campionato con il Parma. Udinese, Inter e Fiorentina avevano pensato al capitano biancoceleste, escluso dalla lista Uefa, chiuso da Klose (il presente) e da Kozak (il futuro). Ci tiene alla Lazio, vuole dimostrare sul campo di essere ancora un giocatore importante. Come Lorik Cana, capitano della Nazionale albanese, mediano da combattimento, oppure Eddy Onazi, catturatore di palloni, centrocampista di pensiero rapido, vero erede in prospettiva di Ledesma. E forse anche Lulic, nei mesi scorsi corteggiato dal Milan e dal Bayern Monaco. Una panchina d’oro, una panchina da oltre 40 milioni di euro. Senza contare Radu, Brocchi, Diakitè e tutti gli altri rimasti a casa.

(fonte Cds)

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy