DERBY DAY / Emergenza Lazio: ecco la formazione scelta da Pioli per affrontare la Roma

DERBY DAY / Emergenza Lazio: ecco la formazione scelta da Pioli per affrontare la Roma

Lazio, le ultimissime dal campo

ROMA – L’emergenza è confermata, ha complicato la preparazione del derby, costringerà Pioli a scendere in campo con cinque debuttanti.Quattro giocheranno addirittura in difesa; uno invece si muoverà in attacco, la Lazio proverà – assicura iltempo.it – a rialzare la testa con orgoglio. Fuori sette elementi, cinque titolari e due riserve: già da qualche giorno è ufficiale il forfait di Milinkovic Savic, non è riuscito a smaltire la lesione al polpaccio, ha stretto i denti per tutta la settimana, alla fine ha alzato bandiera bianca.

Out anche il connazionale Basta: stesso identico fastidio del centrocampista serbo, senza dimenticare una noiosa pubalgia che si trascina ormai da mesi, salterà la stracittadina insieme a Radu, Konko, Kishna, Berisha e Lulic (squalificato). Il tecnico emiliano però non abbasserà la guardia, schiererà in campo la squadra con la determinazione di sempre, non ha intenzione di cambiare mentalità alla Lazio.

Si ripartirà dal consueto 4-3-3, ha rappresentato per tutta la stagione il modulo base, non verrà modificato l’atteggiamento a otto giornate dalla fine. In porta ci sarà Marchetti, tra le poche garanzie a disposizione. In difesa sugli esterni agiranno Patric a destra e Braafheid a sinistra: insieme hanno collezionato complessivamente 512 minuti e 9 partite disputate, numeri e statistiche da brividi. Al centro della retroguardia spazio alla coppia Bisevac-Hoedt, entrambi saranno per la prima volta protagonisti in un derby. A centrocampo andrà in scena l’esordio da titolare di Cataldi contro la Roma, non era mai accaduto negli ultimi precedenti, lo scorso anno – nella sfida di ritorno persa per 2-1 – prese il posto di Biglia a dieci minuti dalla fine. L’argentino invece comanderà come al solito la regia, proverà a prendere per mano la squadra, si presenterà all’appuntamento con due allenamenti sulle gambe. L’altro interprete sarà Marco Parolo, lui proverà a contrastare il centrocampo romanista e tenterà di far ripartire la squadra in velocità.

Davanti la sorpresa più importante riguarda Alessandro Matri: l’ex Fiorentina ha sorpassato in extremis Miro Klose, decisiva la rifinitura di ieri a Formello, ha convinto Pioli e strappato una maglia da titolare. In pochi se lo aspettavano, il tedesco a questo punto partirà dalla panchina: per tutta la settimana ha provato a recuperare, s’era fermato venerdì scorso per una botta al piede subita durante una gara amichevole contro la Primavera, verrà sfruttato a gara in corso (per lui sarà l’ultimo derby). Sulle corsie esterne zero dubbi, le idee sono chiare da settimane: Candreva e Felipe Anderson cercheranno di sorprendere la Roma, sono gli unici in grado di ribaltare il pronostico iniziale e regalare una soddisfazione al popolo biancoceleste. Non c’è spazio per Djordjevic e Keita: tutti e due inizieranno il match dalle retrovie, così come Onazi (rientrato solo ieri dalla Nigeria) e Mauri.

Convocato il giovane portiere Matosevic: anche Berisha si è fermato a poche ore dalla partita. Il secondo sarà Guerrieri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy