REPUBBLICA – Difesa in crisi, adesso è allarme.

REPUBBLICA – Difesa in crisi, adesso è allarme.

Era furibondo, Lotito, quando l’altra sera è sceso negli spogliatoi per urlare la sua rabbia contro la squadra, umiliata dal Siena. «Assurdo rimediare queste figuracce, adesso basta», ripeteva il presidente, sconcertato dall’ennesima occasione sprecata. Le attenuanti della stanchezza post-europea e delle assenze — Klose, Mauri, Ledesma e Radu sono tra…

Era furibondo, Lotito, quando l’altra sera è sceso negli spogliatoi per urlare la sua rabbia contro la squadra, umiliata dal Siena. «Assurdo rimediare queste figuracce, adesso basta», ripeteva il presidente, sconcertato dall’ennesima occasione sprecata. Le attenuanti della stanchezza post-europea e delle assenze — Klose, Mauri, Ledesma e Radu sono tra gli insostituibili — non reggono: ci si aspettava comunque una vittoria per arrivare a 4 passi dal Napoli. Ora il terzo posto è a forte rischio: per il Milan 37 punti nelle ultime 17 gare, per la Lazio solo 2 nelle ultime 5. Lo scorso anno, Reja aveva un punto in più (45 contro 44): in campionato è crisi, non ci sono dubbi. Sotto accusa anche Petkovic, in confusione per il forfait di Radu. Il tecnico ha pensato di affidarsi alla difesa a tre: risposta sconfortante, come a Genova e nel secondo tempo di Palermo. La squadra si sente più sicura con la formula a quattro, utilizzata contro Napoli e Borussia: non a caso, le due migliori prestazioni di questo periodo. Di rassicurante c’è il ritorno, domani contro il Moenchengladbach, dell’indispensabile Ledesma e di Radu. Squalificato Dias, Petkovic — ieri ha tenuto a rapporto i suoi — si aspetta il riscatto da Ciani, disastroso a Siena. Allarmanti i numeri della difesa: 15 gol subiti nelle ultime 8 partite. Domani si torna al 4-1-4-1, con Floccari unica punta. Il calabrese sta facendo il massimo, ma l’assenza di Klose pesa lo stesso, più sotto l’aspetto della personalità che del numero dei gol. E per il recupero di Mauri si dovrà aspettare il Pescara: il capitano avverte fastidi al polpaccio, conseguenza della distorsione alla caviglia, e non si può rischiare. La delusione per il crollo di Siena ha rallentato la corsa al biglietto per domani: 21mila i tagliandi venduti, di cui 7mila ai tifosi del Borussia (previsti 30mila spettatori); ben 54 i giornalisti tedeschi accreditati. E’ un momento no: la Primavera eliminata negli ottavi del Viareggio dall’Anderlecht ai rigori.

Fonte: Repubblica

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy