Difesa nuova Cana – Dias

Difesa nuova Cana – Dias

 La rotazione di Petkovic è misurata, si cambia un giocatore ad ogni partita per provare ad alleggerire i carichi di lavoro. Il resto lo sta facendo Paolo Rongoni, preparatore atletico super: sinora, esclusi Radu ed Ederson che venivano da stagioni tormentate, gli infortuni sono stati solo traumatici. Brocchi si è…

 La rotazione di Petkovic è misurata, si cambia un giocatore ad ogni partita per provare ad alleggerire i carichi di lavoro. Il resto lo sta facendo Paolo Rongoni, preparatore atletico super: sinora, esclusi Radu ed Ederson che venivano da stagioni tormentate, gli infortuni sono stati solo traumatici. Brocchi si è rotto il piede, Klose il ginocchio e Mauri la caviglia. Tutti gli altri continuano a giocare, passando dal campionato all’Europa League e viceversa, senza soste. Questa volta resterà a riposo Giuseppe Biava. Torna Dias, che ha scontato un turno di squalifica, e potrebbe essere confermato Lorik Cana, protagonista con il Borussia Moenchengladbach nel ruolo di difensore centrale. In tandem non hanno mai giocato Cana e Dias, resta da scoprire l’assortimento e come si integrano, ma Petkovic non ha molta altra scelta. Ciani è stato squalificato dal giudice sportivo e attraversa un periodo di involuzione dal punto di vista tattico. Un turno di riposo a Biava è quasi obbligatorio. Lo stopper lombardo, 36 anni da compiere a maggio, servirà sabato prossimo a San Siro con il Milan per provare a bloccare Balotelli. Ovviamente non potrà fermarsi nell’andata degli ottavi di Europa League con lo Stoccarda e tanto meno con la Fiorentina. Viene da quattro partite consecutive (Napoli, Borussia, Siena e ancora Borussia) in dodici giorni, è atteso da altrettanti impegni a partire da sabato prossimo, giusto preservarlo. Così Dias e Cana faranno coppia. Il brasiliano non è stato impiegato con il Borussia perché squalificato, l’albanese è entrato in forma e sta dando risposte importanti. Si sta meritando la conferma e, in attesa di rivederlo a centrocampo, continuerà a muoversi sulla linea dei difensori.

QUALITA’- Manca un cambio ai terzini da quando è stato messo fuori squadra Cavanda, Petkovic si aspetta risposte importanti da Onazi e Ederson per far tirare il fiato ai suoi centrocampisti. Questa sera con il Pescara confermerà il trio dei titolarissimi formato da Ledesma in cabina di regia, Gonzalez cursore ed Hernanes nel ruolo di mezz’ala di costruzione e di inserimento. Toccherà a loro tre far decollare la manovra, alimentata sulle corsie esterne da Candreva e Lulic. Sarà un caso (crediamo di no) ma da quando è tornato sui suoi livelli il centrocampista di Tor de Cenci, la Lazio ha ripreso a macinare gioco: fondamentale la spinta e la creatività che ci mette per dare imprevedibilità e consistenza al 4-1-4-1, altrimenti poco produttivo negli ultimi trenta metri.

ATTACCO- Davanti a Marchetti, Konko e Radu completeranno la linea difensiva. In attacco dovrebbe muoversi ancora Sergio Floccari, che si è guadagnato sul campo lo spazio come prima alternativa a Klose. Prima o poi dovrà fermarsi anche il centravanti calabrese, arrivato alla nona partita consecutiva da titolare sulle ultime dieci tra campionato e coppe: partì dalla panchina con la Juventus per entrare in corsa al posto di Klose e decidere la semifinale con un gol di testa in pieno recupero. Kozak spinge alle sue spalle, c’è curiosità per scoprire Louis Saha, apparso ancora in ritardo di condizione a Siena. Non si trattava, però, della serata ideale per farsi largo e conquistare consensi. Può darsi che l’ex attaccante di Manchester United, Everton e Sunderland stasera cominci a farsi conoscere dall’Olimpico.

NIGERIANO- Petkovic ha parlato di uno o due ritocchi rispetto alla partita di Europa League con il Borussia Moenchengladbach. Uno è Dias che torna dal primo minuto. Il secondo cambio è molto più incerto, ma potrebbe portare alla candidatura di Eddy Onazi. Il centrocampista nigeriano insidia Gonzalez. Può giocare in tre ruoli differenti, sostituendo anche Ledesma ed Hernanes. Si candida a diventare il quarto centrocampista, titolare aggiunto, per il finale di campionato. Petkovic lo sta stimolando. Ha vinto la Coppa d’Africa con la Nigeria da protagonista, ora deve diventare un giocatore importante per la Lazio.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy