Dopo un mese, torna Mauri

Dopo un mese, torna Mauri

Tenere alta la guardia e chiudere il discorso qualificazione. Guai a sottovalutare lo Stoccarda, la Lazio non può permettersi altri passi falsi. Le sconfitte contro Milan e Fiorentina hanno trasformato le ambizioni biancocelesti, l’Europa League ora rischia di diventare l’obiettivo stagionale.Si tratta di una missione possibile, a partire da questa…

Tenere alta la guardia e chiudere il discorso qualificazione. Guai a sottovalutare lo Stoccarda, la Lazio non può permettersi altri passi falsi. Le sconfitte contro Milan e Fiorentina hanno trasformato le ambizioni biancocelesti, l’Europa League ora rischia di diventare l’obiettivo stagionale.

Si tratta di una missione possibile, a partire da questa sera: Petkovic per l’occasione tornerà al 4-4-1-1 ammirato alla Mercedes Benz Arena, risparmierà diversi elementi, si affiderà a un vero e proprio turnover. Cambieranno 5-6 giocatori rispetto alla gara di campionato contro i viola: Ledesma e Gonzalez riposeranno in vista della trasferta di Torino, mentre la terza novità potrebbe arrivare dalla porta, dove Bizzarri spinge per una maglia da titolare. Il ballottaggio con Marchetti è apertissimo, la decisione verrà presa questa mattina a Formello. In difesa non ci saranno Dias (affaticamento muscolare, è in dubbio anche per Torino) e Cana (squalificato), al loro posto scenderanno in campo Biava e Ciani. Sulla corsia di destra piena fiducia a Pereirinha: il portoghese viaggia verso la quarta gara da titolare, sta tentando di convincere Petkovic, al momento è lui la prima alternativa a Konko. Sulla sinistra stringerà i denti Radu: il romeno è reduce da una incredibile serie di partite, dopo Hernanes è il giocatore più impiegato nella Lazio, avrebbe bisogno di riposare, ma aiuterà la squadra.

A centrocampo rientreranno dal primo minuto Onazi e Mauri, due novità di formazione, entrambi a caccia di conferme. Il giovane nigeriano cercherà di ripetere la prestazione dell’andata, non ha paura e nelle occasioni importanti si esalta. Mentre il brianzolo proverà a mettere minuti nelle gambe, è in buone condizioni e si posizionerà al ridosso dell’unica punta. Candreva, Hernanes e Lulic completeranno la linea mediana. In attacco l’ultimo dubbio: Floccari o Kozak? Il calabrese in vantaggio, ma Petkovic deciderà solo a poche ore dalla sfida. Convocati anche quattro Primavera: Scarfagna, Cataldi, Crecco (maglia numero 4) e Lombardi.

Il Tempo

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy