Floccari:”Sono pronto”

Floccari:”Sono pronto”

Quattro gol al Siena in carriera, uno come lui servirebbe là davanti: «Segnarne un altro? Sarebbe bello, vediamo…» . Floccari ride, è sereno, anche lui aspetta la chiamata. «Sergio è fortissimo» , s’è lasciato scappare Petkovic dopo la sconfitta col Genoa, un segnale preciso, presto toccherà a lui. Kozak e…

Quattro gol al Siena in carriera, uno come lui servirebbe là davanti:  «Segnarne un altro? Sarebbe bello, vediamo…» . Floccari ride, è sereno, anche lui aspetta la chiamata.  «Sergio è fortissimo» , s’è lasciato scappare Petkovic dopo la sconfitta col Genoa, un segnale preciso, presto toccherà a lui. Kozak e Zarate hanno deluso, il bomber calabrese ha scalato posizioni. Vlado è tentato, l’idea di inserire una punta e affiancare Floccari a Klose lo stuzzica. Se Hernanes non sarà disponibile contro il Siena l’ipotesi “due punte” potrebbe tornare utile.

LA SCELTA – Floccari non s’è mosso da Roma, voleva fortemente la Lazio:  «E’ stata una mia decisione – ha detto a Lazio Style Radio –  la Lazio è una grande squadra e devo sfruttare le occasioni che mi vengono concesse. Sono felice a Roma» . Nello spogliatoio vogliono il riscatto:  «Veniamo da due sconfitte e c’è un po’ di delusione, ma allo stesso tempo c’è la voglia di uscire da questo momento. Quando si gioca ogni tre giorni c’è la possibilità di ripartire, non dobbiamo perdere l’entusiasmo che ha fatto la differenza nelle prime partite» . La ricetta di Floccari è semplice:  «Dobbiamo fare le stesse cose che abbiamo fatto ad inizio campionato, innanzitutto serve tanto movimento senza palla. Quella col Siena sarà una partita difficilissima, dovremo avere molta pazienza» . La Lazio deve pensare in grande:  «Campionato, Europa League o Coppa Italia? Sono tre grandi competizioni, ma fare grandi cose in campionato sarebbe un sogno. Dico questo senza trascurare l’Europa League, un torneo in cui ci sono squadre prestigiose come il Tottenham» .

GLI ERRORI – La parentesi di Napoli è chiusa:  «L’approccio è stato buono, il Napoli non era partito bene. Hanno trovato un gol fortunoso e la partita è cambiata. E’ chiaro, alcuni errori potevamo evitarli, ne abbiamo parlato con il mister» . Si è unito al coro di elogi dedicati a Klose:  «Miro non mi ha stupito, per lui un gesto simile è normale, ma abbiamo avuto anche esempi completamenti opposti. Non voglio giudicare, in certi casi la reazione è istintiva. Il gesto di Klose in realtà non è scontato, in quei momenti non sei lucido e non pensi alle possibili conseguenze» . Floccari ha voglia di giocare, ha voglia di urlare gol:  «Quanti ne ho fatti in carriera? Più di 80, molti anche in promozione. Il gol più bello? Con la maglia della Lazio quello realizzato a Cagliari, rischiavamo la retrocessione. Oggi sembra strano parlare di certe cose, ma ricordare i momenti brutti aiuta» .

IL PARTNER – Floccari e Klose, una coppia da scoprire. Ma Sergio lascia che sia Petkovic a decidere:  «Con chi mi piacerebbe fare coppia in attacco? Ci sono tante scelte, secondo me è importante che è una coppia sia completa, così si diventa ancora più forti» . La Lazio crede nel piano-Petkovic:  «Il suo è un calcio molto efficace soprattutto in fase offensiva, non ci sono posizioni fisse ed è molto divertente giocare così. Allo stesso tempo ci vuole anche tanta elasticità tattica, noi ci siamo messi a disposizione del mister» .

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy