FOCUS – Lazio, una rosa extra-large: l’imperativo è accontentare l’Uefa

FOCUS – Lazio, una rosa extra-large: l’imperativo è accontentare l’Uefa

ROMA – Oggi apre ufficialmente il mercato che vedrà coinvolta in prima persona la squadra capitolina che però dovrà fare come sempre un mercato ragionato, pensando forse prima a sfoltire la rosa piuttosto che acquistare qualche nuovo elemento. A Formello sono già arrivati Morrison, Patric e Hoedt, l’età giusta per…

 

ROMA – Oggi apre ufficialmente il mercato che vedrà coinvolta in prima persona la squadra capitolina che però dovrà fare come sempre un mercato ragionato, pensando forse prima a sfoltire la rosa piuttosto che acquistare qualche nuovo elemento. A Formello sono già arrivati Morrison, Patric e Hoedt, l’età giusta per continuare con il progetto giovani varato dal direttore sportivo Igli Tare, pronto a scommettere su giovani talenti per aumentarne il valore economico sotto il Cupolone biancoceleste. La rosa attuale di Pioli è composta da 34 elementi ben nove in più rispetto alla soglia consentita dalla Uefa e recepita dalla Lega di A che pone un tetto a 25.

 

PORTIERIMarchetti è vicino al rinnovo, ma bisogna ancora formalizzare la pratica che sarebbe fondamentale per non complicare i piani di mercato. Berisha vuole spazio, ma dovrebbe restare. Uno tra Guerrieri e Strakosha è destinato alla Salernitana. Per il giovane estremo albanese sarebbe la strada migliore per prmettere a Guerrieri di completare la sua fase di maturazione sotto l’ala protettiva di Grigioni.

 

DIFESACiani ha salutato per la scadenza naturale del contratto, Novaretti si è accasato al Leon Gentiletti,Hoedt Mauricio e De Vrij sono i quattro centrali a cui si aggiunge Lorik Cana, su cu resta vigile lo Schalke 04 ma non è da escludere anche la pista araba. Poco spazio anche per Konko che viene offerto ogni fnestra di mercato ma trova pochi estimatori, stesso discorso per Pereirinha e Cavanda che hanno qualche possibilità in più. Per il protoghese si potrebbe tentare un ritorno in patria, mentre Cavanda non è ancora del tutto convinto del Nizza e sogna la Premier League. Poi c’è da trovare anche una sistemazione per Crecco e Filippini rientrati dai prestiti con Ternana e Bari. Sulla catena di sinistra Braafheid viaggia verso il rinnovo per Radu c’è sempre vivo l’interesse della Sampdoria, il giocatore aspetta una chiamata dalla Lazio per chiudere la carriera qui a Roma dove lui si trova bene.

 

CENTROCAMPO – Per Biglia c’è un piano per blindarlo, è sicuramente uno dei registi più importanti nel panorama europeo e fa gola a tanti top club europei. Se deciderà di tentare una nuova avventura la Lazio non è pronta a svenderlo: si parte da una base di 30 milioni. Ledesma saluterà il popolo bancoceleste venerdì per lui l’ipotesi MLS non è da scartare. Tare punta a Milinkovic-Savic del Genk, da valutare la posizione di Lulic corteggiato in Germania e proprio il giovane serbo potrebbe esserne il sostituto. Parolo e Cataldi sono inamovibili mentre Minala andrà a farsi le ossa a Latina. Da capire anche la posizione di Gonzalez, rientrato dal prestito con il Torino e che non rientra più nei piani di Pioli: piace molto a Reja che avrebbe bisogno di un motorino per la sua Atalanta. Onazi ha poco mercato e anche lui dovrebbe restare, stesso discorso per Ederson, occhi puntati sulla scommessa Morrison su cui Tare punta molto in prospettiva. E’ andato via anche Sculli, circa 800000 euro all’anno che hanno gravato sul bilancio della società senza che l’esterno abbia mai messo piede a Formello nell’ultimo anno, un mistero tutto da chiarire ma che appartiene al passato.

 

ATTACCO Keita è pronto a restare, se proprio non dovesse rimanere si parte da una base di 15 milioni per cederlo. Djordjevic e Klose sono pronti alla staffetta, con Candreva e Felipe Anderson che sono inamovibili nello scacchiere di Pioli dopo l’ottima annata appena trascorsa. Mauri è in scadenza, chiama la Lazio, ma Lotito non risponde, si trova in una posizione di attesa. Rispetto allo scorso anno offerte concrete non ci sono, ma da oggi il suo contratto è ufficialmente scaduto, aspetta solo una chiamata per porre la firma sul contratto che lo legherebbe a vita alla Lazio. Sullo sfondo rimangono Thauvin del Marsiglia e Bakambu che sono sempre sul taccuino di Tare. Perea piace al Deportivo ma potrebbe andare alla Salernitana, torna anche Alfaro dal prestito al Montevideo, il suo futuro è tutto da decifrare piaceva molto al Botafogo che lo vorrebbe a titolo definitivo e non in prestito, Ma ora la priorità è cedere per poi cercare di smussare la rosa, blindare il terzo posto non sarà facile. L’importante è arrivare al preliminare di Champions con le idee chiare per evitare la frenesia dell’ultima settimana del mercato dove si può rimanere con il cerino in mano, scatenando un incendio nell’umore del popolo laziale, tornato a riempire l’Olimpico grazie alla cura Pioli.

 

ESUBERI

PORTA – STRAKOSHA/GUERRIERI

 

DIFESA – CANA,KONKO,PEREIRINHA,CAVANDA,CRECCO,FILIPPINI

 

CENTROCAMPO – GONZALEZ,EDERSON,MINALA

 

ATTACCO – TOUNKARA, PEREA, ALFARO

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy