GAZZETTA – Reja: «Io vedo la Lazio. È più squadra»

GAZZETTA – Reja: «Io vedo la Lazio. È più squadra»

«Sì, è un derby al quale tutti vorrebbero esserci, me compreso. Questo è davvero unico nella storia delle stracittadine romane». È nella sua Lucinico, ma è come se fosse nella capitale Edy Reja. Il derby più importante di sempre lo sente, lui che con la Roma ha avuto una storia…

«Sì, è un derby al quale tutti vorrebbero esserci, me compreso. Questo è davvero unico nella storia delle stracittadine romane». È nella sua Lucinico, ma è come se fosse nella capitale Edy Reja. Il derby più importante di sempre lo sente, lui che con la Roma ha avuto una storia agrodolce. «Sono sfide diverse dalle altre. Affascinanti, ma difficili. Domenica, poi, lo sarà ancora di più,: in palio ci sono un trofeo, l’Europa e la possibilità per i due club di salvare la stagione».

Lucidità 
A pensare a tutto ciò viene il mal di testa. Ed è proprio questa la chiave di tutto secondo Reja. «Decisivo restare lucidi. La pressione sarà tanta, fondamentale non farsene travolgere. Chi ci riuscirà avrà più chance di imporsi. Sul piano tecnico la Lazio, di poco, è favorita. È più squadra, come hanno dimostrato le due sfide di campionato. Occhio, però, con Andreazzoli la Roma è molto più scaltra. Se la Lazio si lancerà per imporre il gioco, rischia di essere punita: la Roma davanti ha tanta qualità». E la scelta biancoceleste del ritiro? «Difficile dire se sia un bene o un male. Il ritiro è sempre un’arma a doppio taglio. Se i giocatori l’hanno presa bene, però, è stata una mossa giusta».

Gazzetta dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy