Giallo risolto, ecco Klose

Giallo risolto, ecco Klose

Klose ad ogni costo. La sintesi della giornata laziale, trascorsa tra qualche incertezza, può essere questa. Riposo parziale per il tedesco, chiamato agli straordinari da Petkovic, inserito nella lista dei 21 convocati ma non arrivato ieri con il charter della Lazio ad Atene. Era in permesso e raggiungerà soltanto oggi…

Klose ad ogni costo. La sintesi della giornata laziale, trascorsa tra qualche incertezza, può essere questa. Riposo parziale per il tedesco, chiamato agli straordinari da Petkovic, inserito nella lista dei 21 convocati ma non arrivato ieri con il charter della Lazio ad Atene. Era in permesso e raggiungerà soltanto oggi la squadra biancoceleste sotto al Partenone. Il tecnico di Sarajevo lo vuole portare in panchina e, se dovesse servire, gli chiederà di entrare a partita in corso per battere il Panathinaikos. Sorpresa nata alle 10 di mattina, quando Klose non è sceso a Fiumicino dal pullman della Lazio. «Non è qui con noi oggi, ma arriverà domani» ha spiegato Petkovic in apertura di conferenza stampa all’Olimpico di Atene. Erano le cinque del pomeriggio e non era ancora stata fatta chiarezza sui motivi della defezione del giocatore. Petkovic avrebbe voluto chiudere subito il discorso, cè stato qualche momento di imbarazzo, poi ha approfondito il discorso. «Klose ha avuto un permesso per stare meglio, per poter dare ancora di più in vista dei prossimi impegni della Lazio». Petkovic ha fatto riferimento alla condizione fisica, dalla società biancoceleste era trapelata la notizia di un permesso per motivi di famiglia. Klose sarebbe volato a Monaco di Baviera con la moglie Sylwia. Per sgombrare il campo dagli equivoci e fare totale chiarezza, è stata necessaria unaltra domanda e allora Petkovic ha ripreso in pugno il discorso con decisione. «Non c’è nessun caso. E tutto chiaro, già dall’inizio della settimana. Ho parlato con Miro, è una decisione condivisa». Considerando i tanti impegni ravvicinati e lidea, già balenata nei giorni scorsi, di lasciarlo riposare, perché convocarlo per Atene? Piuttosto che farlo arrivare con un giorno di ritardo, non era meglio lasciarlo a Roma? Petkovic ha fatto capire quanto ci tiene. «Negli ultimi due giorni Klose si è allenato in modo diverso, ma è un buon professionista. E disponibile per aiutare la squadra. E arriverà ad Atene con la possibilità di giocare».
VIAGGIO – Tradotto in termini concreti, raggiungerà la Lazio questa mattina ad Atene e stasera entrerà nella lista dei diciotto. Petkovic porterà Klose in panchina. Floccari, portato in conferenza stampa e chiamato stasera a sostituire il tedesco dal primo minuto, è intervenuto in soccorso. «Ci tengo a dire che per noi Klose è un punto di riferimento, non solo in campo, ma per l’atteggiamento che ci mette». Parole dolci e un messaggio dal significato profondo. Il ritardo del tedesco, che prenderà posto in panchina a discapito di almeno due giocatori destinati alla tribuna di Atene, non ha irritato o indispettito il gruppo. Una spiegazione che aderisce e conferma le nostre indiscrezioni. Klose sta bene, ma ha una cura maniacale del proprio fisico, avverte qualche dolore alla spalla e allora, per un eccesso di cautela, ieri ha preferito volare a Monaco di Baviera per farsi controllare dai suoi medici di fiducia della nazionale tedesca. Niente di preoccupante, questa mattina volerà verso la Grecia, pronto ad aiutare la Lazio. Petkovic gli ha accordato il permesso, a condizione di averlo pronto per l’uso e in caso di necessità stasera all’Olimpico di Atene

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy