C’è Ciani per la difesa

C’è Ciani per la difesa

FORMELLO – Piste francesi, erano giuste le indiscrezioni, ma su Yanga Mbiwa (Montpellier) e Rami (Valencia) ha prevalso il terzo candidato, vero e autentico obiettivo, emerso nella frenetica giornata di venerdì. La Lazio ha scelto il difensore centrale. E’ in arrivo Mickael Ciani, 28 anni, stopper del Bordeaux. Un colosso…

FORMELLO – Piste francesi, erano giuste le indiscrezioni, ma su Yanga Mbiwa (Montpellier) e Rami (Valencia) ha prevalso il terzo candidato, vero e autentico obiettivo, emerso nella frenetica giornata di venerdì. La Lazio ha scelto il difensore centrale. E’ in arrivo Mickael Ciani, 28 anni, stopper del Bordeaux. Un colosso alto un metro e 90 per novanta chili. Una notte di trattative per definire un’operazione che stava andando avanti sotto traccia da alcuni giorni. Ieri mattina Lotito e il ds Tare hanno raggiunto gli accordi con il Bordeaux e la certezza di un acquisto da formalizzare all’inizio della settimana. I dirigenti biancocelesti attendono Ciani e il suo manager (non è più Antonio Caliendo, si sono lasciati a giugno) domani pomeriggio a Roma per le firme. E’ presumibile che le visite mediche siano organizzate per martedì. Il difensore francese è stato convocato dal tecnico Francis Gillot per la trasferta di Parigi: al Parco dei Principi, questa sera (ore 21, diretta tv su Sportitalia), il Bordeaux si presenterà da capolista per sfidare la squadra di Ancelotti, Pastore, Lavezzi, Verratti e ovviamente Ibrahimovic. Chissà se scenderà in campo anche Mickael Ciani, titolare a tempo pieno nelle prime due giornate di campionato. Petkovic lo ha promosso: «Il suo acquisto non è ancora stato ufficializzato. E’ un giocatore interessante, rispecchia il profilo che avevo chiesto. Ha velocità, fisicità, esperienza in campo internazionale e non solo francese. Può fare la differenza e permetterci di crescere. Quando arriverà, penserò a come inserirlo» . Lo conosceva, sembra abbia avuto buone relazioni da Paolo Rongoni, il suo preparatore atletico, che in passato ha lavorato in Francia con il Le Mans.
 
(fonte Cds)

Cittaceleste.it

FISICITA’ –

In attesa dell’ufficialità, non ci sono ancora le cifre. Solo indiscrezioni da verificare. Ciani dovrebbe costare alla Lazio circa 3,7 milioni di cartellino. Si legherà con un contratto di quattro anni (30 giugno 2016). Con il Bordeaux era in scadenza 2013, nei giorni passati era stato ipotizzato lo scambio con Diakitè, che non rinnoverà il contratto con il club biancoceleste. Ma il nome dello stopper dei Girondins era in agenda da tempo: Tare lo seguiva dall’anno scorso, lo considera un difensore di livello, uno pronto e in grado di migliorare la Lazio, in attesa del brasiliano Breno, che non verrà abbandonato. Ciani porterà la fisicità che manca al reparto, viene descritto di personalità, veloce, bravo negli anticipi. E’ un destro, sa giocare anche da centrale mancino nella difesa a tre oppure a quattro, come ha fatto (in coppia con Planus) nelle prime tre partite ufficiali della nuova stagione con i Girondins.

ESPERIENZA –

Il curriculum, la provenienza e l’esperienza consolidata inducono a pensare che si tratti di un buon difensore. E’ forte nel gioco aereo, segna qualche gol a campionato. I suoi numeri: 190 presenze e 11 reti in Ligue 1, 9 partite e 3 reti in Champions. E’ nato a Parigi, ha origini della Guadalupa, l’isola caraibica di territorio francese. E’ cresciuto con i dilettanti del Colombes, ha iniziato la gavetta con il Racing Club Parigi. Ha giocato per un anno in Belgio con il Charleroi. Poi è tornato in Francia: Sedan (serie B) e Lorient prima di essere acquistato nel 2009 dal Bordeaux per 4 milioni. Una presenza in nazionale, risale al marzo 2010, quando Domenech lo chiamò per una partita con la Spagna. Ora la Lazio: Ciani spera possa essere il trampolino per conquistare la maglia dei Bleus e i Mondiali 2014 in Brasile.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy