Gonzalez,”Datemi la Roma”

Gonzalez,”Datemi la Roma”

Sente già aria di derby Alvaro Gonzalez, uno dei protagonisti della qualificazione: «Se vincessimo questa Coppa battendo in finale la Roma per i nostri tifosi sarebbe ancora più bello. Per cui mi auguro di trovare loro in finale. Ma se ci sarà da affrontare l’Inter va bene lo stesso, possiamo…

Sente già aria di derby Alvaro Gonzalez, uno dei protagonisti della qualificazione: «Se vincessimo questa Coppa battendo in finale la Roma per i nostri tifosi sarebbe ancora più bello. Per cui mi auguro di trovare loro in finale. Ma se ci sarà da affrontare l’Inter va bene lo stesso, possiamo battere anche loro». Anche perché, dopo aver fatto fuori la Juventus, il morale è a mille. «Avevamo bisogno di una vittoria così, dopo la brutta partita con il Chievo. Abbiamo fatto uno sforzo importante per arrivare in finale, e ora ce la godiamo. Queste vittorie ci danno fiducia, spesso con le grandi squadre pareggiavamo,
avevamo bisogno di una vittoria, e l’abbiamo ottenuta proprio contro la squadra più forte del campionato». Dopo il gol, il centrocampista ha esultato con la maglia di Scaloni, ceduto poche ore prime all’Atalanta. «E’ un mio amico, era una presenza importante nello spogliatoio – spiega – la sua assenza si sentirà. Ma la dedica adesso va anche ad Hernanes, visto quello che gli è successo».

Bravi e fortunati
«Ci tenevamo tanto a questa finale ed è andata bene – spiega Stefano Mauri – è normale che se sei in vantaggio e prendi gol il timore c’è, ma la squadra si è buttata in avanti. Siamo stati bravi e fortunati, e ce lo siamo meritato. E quando lo stadio è così pieno sembra di giocare con un uomo in più. In finale? Non mi interessa, siamo contenti di noi. In campionato abbiamo perso punti in casa e dobbiamo riprenderceli in trasferta. E sull’errore finale di Marchisio, sottolineerei più che altro la buona parata di Marchetti, protagonista su Giovinco». «È stata una parata importante – racconta orgoglioso il portiere – il 2-2 sarebbe stata una beffa. La Lazio mi è piaciuta nella personalità, ci siamo difesi ma abbiamo creato anche parecchio. Ringrazio i miei compagni per le soddisfazioni che mi fanno vivere: pensavo all’anno di Cagliari, sarebbe stata una beffa non arrivare in finale. Questa vittoria dà molto entusiasmo anche per il campionato, e non voglio pensare a chi troveremo in finale: chi vincerà se lo sarà meritato».

La Gazzetta dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy