Hernanes c’è, l’ansia resta

Hernanes c’è, l’ansia resta

Le stigmate del Profeta, la passione di Hernanes: via crucis sino a domenica. E iniziata fra le ceneri del Massimino, al derby finirà? Allarme o allarmismo? Spifferi contrastanti a Formello, convogliamoli: il brasiliano ha patito un risentimento al quadricipite femorale della coscia sinistra la scorsa settimana. «E, a risultato compromesso,…

Le stigmate del Profeta, la passione di Hernanes: via crucis sino a domenica. E iniziata fra le ceneri del Massimino, al derby finirà? Allarme o allarmismo? Spifferi contrastanti a Formello, convogliamoli: il brasiliano ha patito un risentimento al quadricipite femorale della coscia sinistra la scorsa settimana. «E, a risultato compromesso, ho preferito tirarlo fuori allintervallo di Catania» , ha ammesso Petkovic. Sotto lEtna, poi, Hernanes sè beccato pure una botta al polpaccio. Brividi di paura: «Ma non cè nulla di grave in vista della Roma» , assicura il dottor Bianchini. Le preoccupazioni restano: Ederson non aveva nulla, è fermo da un mese. Ieri lex Lione era in Paideia: due ore sotto esame, punta la Juve, la Roma è un miraggio.

HERNANES – Fiato sospeso, quasi fosse già il quarto rigore di Hernanes. Sorride, il Profeta, ma non troppo. Può farcela per la stracittadina, ma gli acciacchi ci sono e si fanno sentire. Al derby vuole esserci a tutti i costi, ma i muscoli sono indolenziti: quadricipite, polpaccio, chi più ne ha ne metta. Insomma, Hernanes è a pezzi. Ieri ha iniziato una cura rigenerante: massaggi e piscina. Servirebbe unacquasantiera per immergere il corpo e i cattivi pensieri. Voleva arrivarci diversamente, il brasiliano, alla supersfida contro la Roma. Ormai la respira. In fondo le energie mentali saranno larma in più e il suo spirito rimane battagliero: anche una sola gamba, Hernanes non la tirerebbe certo indietro domenica. Due però, sarebbero letali. Sarà coccolato nei prossimi giorni, tutti incrociano le dita a Formello. Lo sbirciano già sul dischetto, accarezzando un dolce ricordo.

MARCHETTI – Sguardo spiritato, occhi da derby. Ieri volava già fra i pali, Marchetti. Aveva il fuoco nei guantoni: «Si è allenato, non avverte più alcun problema e, per quanto ci riguarda, è pronto per giovedì» , confida Bianchini a Lazio Style. Cè una scelta da fare: testarlo dopodomani col Panathinaikos e correre qualche rischio o utilizzarlo direttamente domenica? Deciderà, Petkovic. Di certo lassenza di Marchetti, fermo ai box da 5 partite per uno stiramento al bicipite della gamba destra, si sta facendo sentire, eccome. Non è mica solo colpa di Bizzarri, ma 10 gol subiti sono troppi.

EDERSON – Saudade da Ederson. Il portafortuna biancoceleste sera mostrato la migliore alternativa di Petkovic sulla trequarti. Il tecnico lo rimpiange ormai da oltre un mese, rimugina sui voli mancati: «Ora ha il via libera per cominciare a lavorare per un reintegro con il resto della squadra» , spiega Bianchini. E chiaro ormai, Ederson sera stirato alladduttore della coscia sinistra, altrimenti non sarebbe rimasto così tanto ai box. Adesso scalpita per tornare. Purtroppo però ci vorrebbe un miracolo per potersi godere la gioia del suo primo derby con la maglia biancoceleste. Il volo più bello, latterraggio fra i lupi.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy