Hernanes-Saha,Lazio a sorpresa

Hernanes-Saha,Lazio a sorpresa

Due protagonisti inattesi, due attori scritturati all’ultimo istante e gettati subito sul palcoscenico. Appena tre giorni fa Anderson Hernanes e Louis Saha non pensavano neppure lontanamente di essere all’Olimpico domani sera per Lazio-Napoli. Ci saranno, invece. Uno, Hernanes, addirittura da titolare; l’altro, Saha, in panchina, ma pronto a scendere in…

Due protagonisti inattesi, due attori scritturati all’ultimo istante e gettati subito sul palcoscenico. Appena tre giorni fa Anderson Hernanes e Louis Saha non pensavano neppure lontanamente di essere all’Olimpico domani sera per Lazio-Napoli. Ci saranno, invece. Uno, Hernanes, addirittura da titolare; l’altro, Saha, in panchina, ma pronto a scendere in campo.

Profeta con casco
I Profeti s’intendono di miracoli. E quello che si accinge a compiere Hernanes lo è, sportivamente parlando. Nove giorni fa il terribile colpo alla testa durante Lazio-Juve: trauma cranico il verdetto. Due paroline con le quali è vietato scherzare. E così le prime previsioni parlano di circa un mese d’assenza per il brasiliano. Ma Hernanes non ci sta. Chiede e ottiene di fare tutti gli esami necessari a restituirgli l’idoneità a giocare: li supera e si ripresenta a Formello a tre giorni da Lazio-Napoli. La vuole giocare, dimostra di essere in forma e di non essere condizionato da quella botta. Petkovic lo accontenterà, anche perché il caschetto protettivo, che ha già indossato in questi giorni a Formello, lo mette al riparo da qualsiasi rischio. Oltre che col Napoli lo dovrà portare anche nelle partite successive.

Saha innovatore
L’ex Manchester United è abituato ad andare di fretta. In campo, come nella vita. Tre giorni fa era ancora a Parigi a interrogarsi sul suo futuro professionale dopo aver rescisso il contratto con il Sunderland. Quando è arrivata la chiamata da Roma non ci ha pensato un attimo ad accettare. Poche ore dopo era già a Formello ad allenarsi. E ora può già debuttare in biancoceleste. Il suo tesseramento ha creato molti malumori presso altre società di A e continua a destare perplessità. Ma è stato ratificato dalla Federcalcio che ha recepito una norma Fifa che consente il tesseramento di giocatori il cui contratto sia cessato prima della chiusura dell’ultima finestra di mercato (Saha ha rescisso con il Sunderland il 30 gennaio). Tutto regolare, quindi (in Inghilterra e Spagna ci sono stati casi analoghi), al punto che l’attaccante francese domani è pronto ad esordire in Serie A. E dovrebbe esserci pure Gonzalez. Niente frattura allo zigomo per l’uruguaiano in nazionale, solo una forte botta.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy