IL MESSAGGERO – Berisha riapre la porta

IL MESSAGGERO – Berisha riapre la porta

ROMA – Ritorno al futuro fra i pali. Quattro partite dopo, riecco Berisha: la febbre blocca Marchetti, Reja oggi valuterà se portarlo almeno in panchina. Di certo non andrà in porta, Federico è troppo debole, ieri era ancora accasciato in palestra.Mentre sul campo Berisha volava verso il rientro: col Milan…

ROMA – Ritorno al futuro fra i pali. Quattro partite dopo, riecco Berisha: la febbre blocca Marchetti, Reja oggi valuterà se portarlo almeno in panchina. Di certo non andrà in porta, Federico è troppo debole, ieri era ancora accasciato in palestra.Mentre sul campo Berisha volava verso il rientro: col Milan riscalderà i guantoni. Altro rodaggio per l’anno che verrà. Eppure i laziali già lo invocavano dopo Sofia: papera di Marchetti col Ludogorets, addio Europa, tutti richiedevano le mani sicure di Etrit. Tre mesi in campo, 14 partite, 12 gol subiti, fra campionato, Europa e Coppa Italia: il portierino albanese è già grande. E non sente pressione: domani sera saranno ronzii i cori di dissenso verso il suo presidente. Di certo non sarà Berisha a “liberare la Lazio”: se l’è presa e – squalifica Fifa permettendo – non la mollerà più.

 

 

CANDREVA A RISCHIO PANCHINA
Non aprite la porta biancoceleste, sfondate quella rossonera. Imperativo a un attacco moscio, con 36 reti segnate appena il decimo del campionato. Oltraggio di Klose a se stesso: un misero centro nelle ultime 9 giornate. E pensare che una volta già a febbraio era in doppia cifra: adesso i gol sono sei, cinque all’Olimpico.A Cagliari però Miro sfornava un cioccolatino per Keita (per la prima volta alla terza consecutiva da titolare), chissà se domani potrà gustarsi le delizie di Candreva. Miglior marcatore (7) e assistman biancoceleste (5),un terzo dei gol della Lazio (36) è passato dai piedi d’Antonio. Eppure Reja in settimana lo ha visto giù e ora lo considera in ballottaggio con Lulic nell’intoccabile 4-3-3.Unazzardo però rinunciare a Candreva primo crossatore (207) e secondo “dribblomane” (79, dietro Cuadrado) della Serie A. Edy s’arrovellerà la notte. (Il Messaggero)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy