IL MESSAGGERO – Sognando lo sgambetto

IL MESSAGGERO – Sognando lo sgambetto

IL MESSAGGERO Per la nostra amatissima Lazio due brutte gatte da pelare nel giro di pochi giorni. Oggi in campionato i bianconeri, con la formazione vera, non quella rimaneggiata che ha perso coi cugini, cercheranno di vincere la 13a gara di fila in campionato. Visti i precedenti in Supercoppa e…

IL MESSAGGERO

Per la nostra amatissima Lazio due brutte gatte da pelare nel giro di pochi giorni. Oggi in campionato i bianconeri, con la formazione vera, non quella rimaneggiata che ha perso coi cugini, cercheranno di vincere la 13a gara di fila in campionato. Visti i precedenti in Supercoppa e all’andata, dove ci hanno rifilato due poker, c’è poco da stare allegri. Certo, ora con Reja la squadra è più quadrata, ma abbiamo tante assenze e il team di Conte è un rullo compressore, c’è poco da sperare. Certo se Candreva, Hernanes e Klose pescassero il jolly, potremmo provare a fare lo sgambetto alla capolista. Io personalmente penso alla Lazio, non all’eventuale favore che faremmo ai giallorossi. Non ho dubbi sulla vittoria dello scudetto da parte dei bianconeri e se la Roma si dovesse inutilmente affannare fino in fondo, non mi dispiacerebbe. Mi preoccupa anche la partita di coppa Italia, col Napoli. La squadra di Higuain è superiore e al San Paolo sia la tradizione, che la dea bendata, ci sono stati spesso ostili. Servirebbe un colpo di scena. In caso di vittoria potremmo prendere la residenza all’Olimpico e munirci di cardiotonici. Tre derby, uno dietro l’altro, più che un evento storico, rappresenterebbero quasi una tortura. (Clemente Mimun)

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy