IL TEMPO – Peruzzo è un disastro

IL TEMPO – Peruzzo è un disastro

IL TEMPO Controversa e per alcuni episodi contestata la direzione di gara dell’arbitro Peruzzo. Già all’inizio del primo tempo, quando la Lazio e i pochi tifosi dell’Olimpico gridano al rigore: il fallo di Stendardo su Keita e fine gare si lamenta anche Reja. Peruzzo non sbaglia, invece, in occasione del…

IL TEMPO

Controversa e per alcuni episodi contestata la direzione di gara dell’arbitro Peruzzo. Già all’inizio del primo tempo, quando la Lazio e i pochi tifosi dell’Olimpico gridano al rigore: il fallo di Stendardo su Keita e fine gare si lamenta anche Reja.

Peruzzo non sbaglia, invece, in occasione del gol di Gonzalez, in realtà mai assegnato al 19′: prima della rete del Tata, l’arbitro aveva fischiato un fallo in area di Keita su Brivio. Decisamente più dubbie, invece, le scelte dei cartellini gialli. L’arbitro lascia correre sin troppo sul gioco maschio dei bergamaschi, soprattutto nel primo tempo quando Benaluouane commette una serie di falli su Keita senza essere sanzionato. Per paradosso al primo fallo più duro guadagna l’ammonizione proprio il giovane prodotto del vivaio del Barcellona. Come pure Candreva, Peruzzo gli sventola il giallo in faccia per protesta, ma pochi minuti prima anche Bonaventura aveva scagliato lontano il pallone senza ricevere la stessa sanzione. Il secondo cartellino, quello che gli costa l’espulsione, è però sacrosanto: il biancoceleste, lanciato verso l’area e braccato da tre avversari, si lascia cadere senza subire alcun fallo. È simulazione e Peruzzo non sbaglia nella decisione. Una delle poche che azzecca.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy