IL TEMPO – «Rinforzerò la squadra ma non lasciateci soli»

IL TEMPO – «Rinforzerò la squadra ma non lasciateci soli»

IL TEMPO Pazienza e fiducia. In attesa delle dieci domande del popolo biancoceleste, annunciate per domenica prossima durante la sfida con il Milan, Claudio Lotito avanza le sue due richieste ai tifosi della Lazio «perché – ha osservato il presidente pochi minuti prima della gara vinta contro il Cagliari –…

di redazionecittaceleste

IL TEMPO

Pazienza e fiducia. In attesa delle dieci domande del popolo biancoceleste, annunciate per domenica prossima durante la sfida con il Milan, Claudio Lotito avanza le sue due richieste ai tifosi della Lazio «perché – ha osservato il presidente pochi minuti prima della gara vinta contro il Cagliari – contestare e lasciare l’Olimpico vuoto non è corretto: noi stiamo lavorando in modo serio per rinforzare la rosa».
Lotito non arretra, dunque, ma rilancia. La contestazione dei tifosi l’ha colpito, l’Olimpico vuoto in occasione della partita persa contro l’Atalanta l’ha ferito senza però scalfirne le certezze. «Ai tifosi chiedo pazienza – ha sottolineato Lotito – tutti vogliamo vincere, anche io, ma bisogna rispettare alcuni parametri come il fair play finanziario. Purtroppo la gente non conosce tutti gli aspetti: anche altre squadre italiane stanno affrontando alcune difficoltà per rispettare i parametri imposti dall’Uefa. La Lazio è in regola e tranquilla, non ha e non avrà problemi per l’iscrizione al campionato e alle coppe: stiamo meglio di molti altri club, ma il problema è sistemico e i tifosi devono farsene una ragione».
In questo momento, però, la pazienza e la comprensione del popolo biancoceleste sembrano esaurite. Lotito lo sa, ma guarda avanti con ottimismo chiedendo ancora fiducia. «Stiamo perfezionando alcuni affari – ha rivelato il presidente della Lazio – a breve avremo novità in merito alla sottoscrizione di nuovi contratti. Ci saranno alcuni innesti, calciatori che accetteranno la Lazio nonostante le voci sui presunti rifiuti ricevuti dal nostro club (il riferimento è allo scorso gennaio quando il club biancoceleste provò ad acquistare senza fortuna Quagliarella, Giovinco e Biabiany nell’ultima giornata del mercato invernale, ndr)».
Per ora, oltre all’attaccante serbo Filip Djordjevic, la Lazio sta trattando l’esterno del Rennes Jonathan Pitroipa e «dalla Primavera campione d’Italia – ha ribadito Lotito – saliranno in prima squadra cinque titolari, tanto perché spesso mi hanno contestato anche gli scarsi investimenti sul settore giovanile». Un po’ poco, si dirà, ma Lotito rilancia. «Vogliamo rinforzare la squadra e lo faremo – ha sottolineato il presidente – stiamo lavorando anche per il rinnovo del contratto di Klose: l’intenzione è quella di rispondere alle esigenze della società e al contempo del calciatore. Abbiamo avuto alcuni contatti, ancora non c’è l’accordo, ma da parte nostra c’è la voglia di chiudere l’operazione positivamente».
Basterà per placare la rabbia del popolo laziale? Difficile. Intanto anche sugli spalti del Sant’Elia sono apparsi gli ormai usuali cartelli con l’invito «Libera la Lazio» rivolto al numero uno biancoceleste. «Non comprendo le ragioni della protesta – ha concluso Lotito – non è corretto rispetto al lavoro che sto facendo». Un lavoro non sufficiente secondo il popolo laziale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy