In ansia per Hernanes e Klose

In ansia per Hernanes e Klose

IERI mattina è ripartito per l’Inghilterra, Paul Gascoigne, ma le emozioni di giovedì sera le porterà con sé come un dono prezioso. «Sono quasi vent’anni che aspettavo questo momento. Voglio salutare tutti i tifosi della Lazio: sono nel mio cuore», le sue parole alla tv del club. «Seguo sempre i…

IERI mattina è ripartito per l’Inghilterra, Paul Gascoigne, ma le emozioni di giovedì sera le porterà con sé come un dono prezioso. «Sono quasi vent’anni che aspettavo questo momento. Voglio salutare tutti i tifosi della Lazio: sono nel mio cuore», le sue parole alla tv del club. «Seguo sempre i risultati della squadra, l’altra domenica 3-2 con la Roma!», esulta. E a proposito della sfida più importante: «Il mio gol nel derby? Mi dicevano che avrei dovuto temere quella partita, ma io pensavo: perché? E parlai con Signori: io crosso e tu segni, mi disse. Andò così, e di quel gol si parlò per tanto tempo». La promessa: «Dopo Natale tornerò a Roma per due settimane». Così visiterà Formello e potrà incontrare gli ex compagni e gli amici dell’epoca. In tribuna, l’altra sera, Gazza ha ammirato una bella Lazio. Non ha segnato, ma ha dominato il Tottenham. Si è qualificata, la Biancoceleste, subendo un solo gol (al 90’ ad Atene) nelle cinque gare del girone: la difesa di Petkovic è la meno battuta di tutta l’Europa League. E si è arricchita di due nuovi titolari: Ciani e Radu. Il gigante francese è stato il migliore in campo: l’intesa con Biava fa progressi, l’assenza di Dias non si è sentita né contro la Juve né contro il Tottenham. Adesso però Ciani deve superare l’esame più difficile: martedì sfiderà Di Natale, che per la Lazio è sempre stato un incubo. Importante anche il recupero di Radu, già aggressivo e convincente. Poi c’è Ederson. Giovedì sera ha giocato poco più di 20 minuti ma ha inviato segnali confortanti sulla sua condizione. È un giocatore completo, Petkovic punta molto su di lui. Il tecnico potrebbe affidargli la maglia di titolare contro l’Udinese, se Hernanes non recupererà dall’infiammazione muscolare al gluteo. «Niente di grave», assicura il Profeta: in effetti può farcela, ma al momento è da considerare in dubbio. Come “Mito” Klose: il tedesco lavora per esserci, però avverte ancora fastidi alla caviglia e ieri si è allenato a parte. L’impressione è che alla fine giocherà. Sicuro il rientro di Konko, tornato in gruppo. Zarate fuori due settimane per un problema alla coscia: intanto il suo manager è stato in Inghilterra per trovare una nuova squadra all’argentino. Liverpool e Stoke City lo vorrebbero a gennaio ma l’offerta per ora è bassa, 6 milioni: a 10 si può chiudere.

La Repubblica

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy