In Europa tocca ad Ederson e Kozak

In Europa tocca ad Ederson e Kozak

S’è fermato anche Bruno Pereirinha, portato alla Paideia per i controlli ieri all’ora di pranzo, poco prima della partita con il Catania: si tratta di un piccolo stiramento, ha raccontato Petkovic, con una lesione inferiore al primo grado. Il portoghese si è bloccato dopo la rifinitura di sabato pomeriggio a…

S’è fermato anche Bruno Pereirinha, portato alla Paideia per i controlli ieri all’ora di pranzo, poco prima della partita con il Catania: si tratta di un piccolo stiramento, ha raccontato Petkovic, con una lesione inferiore al primo grado. Il portoghese si è bloccato dopo la rifinitura di sabato pomeriggio a Formello. Resterà fermo 5-10 giorni, ha specificato il tecnico di Sarajevo. E’ fuori causa per la trasferta di Istanbul e per il derby con la Roma. Stesso discorso per Konko e Dias. Alla lista degli infortunati appartiene anche Floccari, ma il centravanti calabrese conserva qualche chances per guadagnare un posto in panchina domenica prossima. Di sicuro non verrà portato in Turchia.

KOZAK- Petkovic ha concesso un giorno di riposo ai biancocelesti. Pasqua di vacanza, in famiglia. E domani pomeriggio di nuovo tutti al centro sportivo di Formello per riprendere la preparazione. Le notizie del giorno sono due. L’infortunio di Pereirinha e il recupero di Klose, sganciato nell’ultimo quarto d’ora. Il tedesco è apparso in buone condizioni, è andato anche al contrasto, ricadendo senza difficoltà e timori sul ginocchio destro. Ovviamente non possiede ancora la tenuta atletica, ma un’altra settimana di allenamento gli consentirà di migliorare la condizione. Klose lavora con l’obiettivo di giocare dal primo minuto nel derby con la Roma. Petkovic lo convocherà per la trasferta in Turchia, ma almeno inizialmente per tenerlo in panchina. Dal primo minuto a Istanbul giocherà Kozak, re dei marcatori di Europa League e in condizione scintillante, come ha dimostrato anche ieri all’Olimpico. Saha, tesserato dopo la chiusura del mercato, non fa parte della lista Uefa.

BIAVA O CIANI?- Petkovic confida nel richiamo atletico e nell’adrenalina dei suoi giocatori. Avrà pochi cambi a disposizione. Ieri ha chiesto un sacrificio a Biava, appena recuperato. L’ex stopper del Genoa ha finito con i crampi e ha preso una brutta botta alla spalla destra, ma non ci sono preoccupazioni e non sono previsti controlli, contrariamente ad alcune indiscrezioni circolate senza fondamento. Petkovic dovrà decidere se tenerlo a riposo a Istanbul a beneficio di Ciani oppure se chiedergli tre partite in una settimana. La coppia con Cana al momento è più affidabile.

EDERSON- Gonzalez, in attesa del recupero di Konko, continuerà a giocare da terzino destro. Con il Fenerbahce potrebbe completare la linea difensiva con Cana, Ciani (o Biava) e Radu. A centrocampo è possibile un turno di riposo a Hernanes. Possibile il 4-2-3-1 con Onazi e Ledesma davanti alla difesa più Ederson trequartista a ridosso di Kozak. Candreva e Lulic gli esterni di centrocampo. Da valutare le condizioni di Mauri, che ieri si è solo scaldato (senza entrare) nel finale. Il capitano punta al derby. A Istanbul potrebbe partire dalla panchina. Ieri nessun cartellino giallo e un sospiro di sollievo pensando alla Roma. Con il Fenerbahce, in Europa League, cinque giocatori in diffida: Biava, Mauri, Gonzalez, Ciani, Kozak più Cavanda, fuori rosa

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy