Juventus,ti guardiamo

Juventus,ti guardiamo

Il Cagliari si è preso i complimenti di Claudio Lotito («Ci hanno dato del filo da torcere, la classifica non rispecchia il valore della squadra»), la Lazio si è presa i tre punti. E Marchetti, ancora una volta, ci ha messo le mani, uscendo su Nainggolan, sullo 0-0. «Una delle…

Il Cagliari si è preso i complimenti di Claudio Lotito («Ci hanno dato del filo da torcere, la classifica non rispecchia il valore della squadra»), la Lazio si è presa i tre punti. E Marchetti, ancora una volta, ci ha messo le mani, uscendo su Nainggolan, sullo 0-0. «Una delle partite migliori dell’anno?Non faccio classifiche. Ma era una palla difficile, gli sono andato addosso per chiudermi lo specchio, sono gli interventi che amo fare». Nessunrimpianto Molti continuano a non capire come faccia il numero 22 biancoceleste a non stare in pianta stabile nel giro azzurro. «Il passato lo vedo con serenità: il Mondiale l’ho giocato, le figuracce si fanno tutti insieme. Poi è facile prendersela con il portiere… se siamo usciti dal Mondiale per colpa mia dovrò migliorare anche in quello. A parte gli scherzi, i risultati sono frutto del lavoro di squadra. E i pochi gol presi quest’anno con la Lazio non sono solo merito mio, sono risultati che si ottengono tutti insieme. L’espulsione di Agazzi? Lo scorso anno mi capitò un episodio simile ma meno netto contro Ibarbo, tre anni fa col Cagliari Mauri mi fece un pallonetto, palla fuori ma mi fischiarono il contatto. Noi portieri siamo sempre penalizzati». Se la sentiva Dopo la parata di Marchetti, il vantaggio di Sau e il pareggio di Konko, ci ha pensato Candreva. Ci si aspettava Hernanes dal dischetto, c’è andato il centrocampista di Tor de’ Cenci. «Perché io? L’ho chiesto a Hernanes, mi ha chiesto se me la sentivo e l’ho tirato». E i biancocelesti confermano il secondo posto solitario alle spalle della Juventus, a prescindere da quello che succederà oggi. «Siamo sulla strada giusta, non era facile riattaccare la spina dopo la sosta natalizia. Abbiamo sofferto, maserve anche questo. Il Cagliari ci ha impensierito, dimostrando che non merita la classifica che ha. Possiamo arrivare lontano, siamo un grandissimo gruppo e dobbiamo fare la corsa su noi stessi. Ci sono 19 partite e l’Europa League. Dobbiamo continuare così». Buu razzisti Dopo quelli di Busto Arsizio, quelli dell’Olimpico a Ibarbo, a cui la maggior parte dello stadio ha risposto con i fischi. Lotito non ci sta: «Non possiamo controllare l’atteggiamento dei singoli tifosi, si rischia che per poche persone venga criminalizzata un’intera tifoseria. Con accuse del genere, si deve parlare di una maggioranza, non di qualche stupido: non posso mettere un poliziotto per ogni tifoso. Abbiamo sempre preso le distanze da questi comportamenti: siamo anche negli ospedali e nelle scuole per educare i tifosi».

La Gazzetta delloSport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy