Klose e Mauri, si decide

Klose e Mauri, si decide

Non si è sbilanciato: «Klose e Mauri in campo dall’inizio nel derby? Sono pronti, ma non so se potrò schierarli» . Parole di Petkovic, ha esternato i dubbi nella notte di Istanbul. Klose e Mauri vogliono esserci, i tifosi sperano nella loro presenza nel derby sin dal primo minuto. La…

Non si è sbilanciato:  «Klose e Mauri in campo dall’inizio nel derby? Sono pronti, ma non so se potrò schierarli» . Parole di Petkovic, ha esternato i dubbi nella notte di Istanbul. Klose e Mauri vogliono esserci, i tifosi sperano nella loro presenza nel derby sin dal primo minuto. La decisione spetta al tecnico, scioglierà il doppio rebus tra oggi e domani. Klose e Mauri non partono titolari da due mesi, è un periodo molto lungo. Sono entrati nel finale a Istanbul, non sono apparsi brillanti, come potrebbero esserlo? L’inattività li penalizza, la classe li può aiutare a colmare il deficit fisico. Klose e Mauri scalpitano, sfrutteranno i prossimi allenamenti
Entrato nel finale a Istanbul gli manca il ritmo per 90 minuti. Terzino destro: c’è Gonzalez in pole, Lulic l’alternativa. Onazi in bilicoper convincere Petkovic a puntare su di loro. Miro ha più possibilità di Stefano, lavora in ottica derby da settimane, ha rispettato perfettamente i tempi di recupero con l’obiettivo di sfidare la Roma. C’è di più: le scelte in attacco sono limitate e la presenza del Kaiser è determinante. Si è visto contro il Catania, entrò e la Lazio si trasformò d’incanto.

IL PIANO – Petkovic definirà il piano derby in 48 ore, non c’è molto tempo a disposizione. L’idea è puntare sul 4-1-4-1: Gonzalez è in pole per ricoprire il ruolo di terzino destro, lo sta facendo da più partite. Biava si affiancherà a Cana, Radu si piazzerà a sinistra. Ledesma rientrerà dal primo minuto, in Turchia è subentrato. Davanti a lui sono pronosticati Candreva, Onazi, Hernanes e Lulic (o Mauri). Considerando Gonzalez in difesa, il bosniaco verrebbe confermato esterno offensivo di sinistra. Se Klose partirà dalla panchina in attacco toccherà a Kozak (Saha in panchina). Ci sono altre opzioni al vaglio dell’allenatore, una di queste riguarda l’arretramento di Lulic in difesa (terzino destro) e l’avanzamento di Gonzalez a centrocampo, nel suo ruolo naturale. L’uruguaiano prenderebbe il posto di Onazi, il nigeriano è in bilico: è stato espulso giovedì sera, ha sofferto, la pressione sarà altissima lunedì. La seconda soluzione chiama in causa il 4-5-1 con Lulic o Ederson a centrocampo, verrebbero schierati accanto a Hernanes e Ledesma (in questo caso a sinistra agirebbe Mauri, a destra è certo del posto Candreva). Ederson è uscito zoppicando dallo stadio di Istanbul, sentiva dolore alla caviglia destra. Ha subito un trauma contusivo e una lieve distorsione, ieri mattina si è allenato in palestra con i compagni. Ederson avvertiva anche dolore ad una spalla, si è fatto male cadendo in area nell’azione del rigore non dato. I medici laziali hanno rassicurato sul suo recupero.

L’INFERMERIA – I conti vanno fatti senza Floccari, Dias, Konko, Pereirinha oltre Brocchi. Hanno lavorato a Formello in questi giorni, migliorano, ma non sono disponibili. Floccari, insieme a Dias, proverà ad intensificare i carichi durante la prossima settimana. Il bomber calabrese salterà il ritorno dei quarti di finale col Fenerbahce (giovedì) e con tutta probabilità anche la sfida con la Juventus del 15 aprile. Il difensore brasiliano tornerà nella seconda metà del mese, non saranno corsi rischi, si è fermato più volte negli ultimi tempi. Pereirinha ha iniziato a correre, entro 7-10 giorni rientrerà in campo. Konko è in ritardo nella tabella di marcia, ha rallentato il recupero per precauzione, accusava alcuni fastidi al ginocchio destro. Brocchi lavora in piscina, viene controllato ogni 10 giorni, sogna di esserci nella finale di Coppa Italia.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy