Kozak tocca a te

Kozak tocca a te

Vai, Libor, ora tocca a te. Con Klose a riposo in vista del Palermo, Kozak torna al centro della Lazio. Il gigante ceco sarà una delle principali attrazioni di una partita, che, in realtà, ne offre ben poche. Lo 0-2 dell’andata svuota infatti Lazio-Mura del pathos delle sfide ad eliminazione…

Vai, Libor, ora tocca a te. Con Klose a riposo in vista del Palermo, Kozak torna al centro della Lazio. Il gigante ceco sarà una delle principali attrazioni di una partita, che, in realtà, ne offre ben poche. Lo 0-2 dell’andata svuota infatti Lazio-Mura del pathos delle sfide ad eliminazione diretta. L’esito appare scontato, sia per il risultato dell’andata sia per il valore degli sloveni. E allora l’appuntamento servirà per registrare ulteriori progressi nel gioco e per vedere all’opera nuovi protagonisti. 

Richiestissimo Uno di questi è proprio l’attaccante ceco. Ha vissuto un’estate da protagonista, Libor. Ma non perché abbia fatto faville sul campo, anzi da quel punto di vista l’ultimo periodo è stato per lui piuttosto anonimo. Ma Kozak è stato comunque grande protagonista perché non c’è stato giorno che il suo nome non sia stato accostato a qualche club di Serie A. A Lotito lo hanno chiesto tutte o quasi le società interessate ad assicurarsi un attaccante. La risposta è stata uguale per tutti: «Kozak è incedibile». Una presa di posizione ferma e decisa dalla quale il club biancoceleste non ha derogato neppure di fronte a proposte intriganti. Un film già visto, peraltro, perché nelle ultime sessioni di mercato sia invernali che estive Kozak è sempre stato corteggiato in maniera serrata da molte società importanti. Ma per Lotito Kozak è una specie di pupillo. Lo ha pescato giovanissimo in una squadra della Serie B ceca e lo considera dunque una sua scoperta. Per questo non se ne vuole privare. E così è stato anche questa estate. 

Con Petko Sta adesso a Libor accaparrasi la piena fiducia dell’allenatore. Petkovic finora lo ha utilizzato con il contagocce. Non tanto per uno scarso feeling nei suoi confronti quanto per l’abbondanza di scelte che si ritrova nel reparto avanzato. Il tecnico, però, stima il ragazzo ceco, anche perché in organico non ha altre punte con le sue caratteristiche. Quella di Kozak è una risorsa che Petkovic sfrutterà sicuramente nel corso della stagione. Comincerà a farlo stasera nel retour-match con il Mura. Una partita che può consentire a Kozak di aggiornare il suo tabellino in fatto di marcature. In Europa League, tra l’altro, ha già segnato un gol pesante nella scorsa stagione. Quello che spianò la strada al successo sullo Sporting Lisbona nell’ultima gara del girone. Una vittoria che valse la qualificazione ai sedicesimi di finale. Un precedente beneaugurante in vista di una serata nella quale bisognerà innanzitutto mettere al sicuro il passaggio al turno successivo.

fonte: Gazzetta dello Sport

Simone Davide-Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy