Lazio, ci siamo…

Lazio, ci siamo…

L’ultima volta che la squadra di Inzaghi ha raggiunto questo traguardo era il 2003 e c’era ancora la Coppa Uefa

di redazionecittaceleste

ROMA – L’impresa non è per niente impossibile, ma – scrive corriere.it – il traguardo sarebbe comunque storico. Stasera a Salisburgo la Lazio va a caccia della qualificazione alle semifinali di Europa League che manca da 15 anni. Era il 2003 e c’era ancora la Coppa Uefa, quando i biancocelesti arrivarono per l’ultima volta così avanti, prima che il Porto negasse la finale.

Il 4-2 dell’andata contro gli austriaci non mette del tutto al riparo da brutte sorprese, ma è un ottimo punto di partenza per la squadra di Inzaghi che rende omaggio alla Roma per la vittoria sul Barcellona e sogna un derby di Supercoppa Europea contro i giallorossi. «Sarebbe una cosa meravigliosa. La Roma è un esempio da seguire, sono stati bravissimi, ma loro sono un passo avanti a noi, la semifinale dobbiamo ancora centrarla: vogliamo riuscirci con tutte le nostre forze», analizza il tecnico. Il Salisburgo non ha mai perso in casa, ma è stata proprio la Lazio a infliggergli la prima sconfitta in Europa dopo 19 partite. Inzaghi però non si fida. «La Roma testimonia che nelle partite di Coppa devi far bene in tutte e due le sfide». Nonostante domenica sia atteso dal derby che sarà una sorta di spareggio Champions, il tecnico non ha intenzione di risparmiare nessuno. «Niente turnover, schiero la formazione migliore». Troppo importante l’obiettivo qualificazione, quindi niente calcoli neppure sui diffidati: ben sette in casa Lazio. Resta in dubbio Immobile (dovrebbe farcela) che corre pure per il titolo di cannoniere di Europa League: 7 le reti per lui fin qui. Dopo la Roma anche la Lazio insegue la semifinale: in fondo è sempre derby, anche dei sogni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy