Lazio-Felipe Anderson fase di stallo, ma il blitz potrà avvenire presto

Lazio-Felipe Anderson fase di stallo, ma il blitz potrà avvenire presto

Il sogno di gennaio non è svanito. La Lazio è sempre interessata a Felipe Anderson, il gioiello del Santos. Alcuni intermediari sono in Brasile, tengono vivi i contatti tra i club. E’ una fase di stallo, l’operazione è congelata. Felipe Anderson non s’è allontanato da Roma, ma non s’è neppure…

Il sogno di gennaio non è svanito. La Lazio è sempre interessata a Felipe Anderson, il gioiello del Santos. Alcuni intermediari sono in Brasile, tengono vivi i contatti tra i club. E’ una fase di stallo, l’operazione è congelata. Felipe Anderson non s’è allontanato da Roma, ma non s’è neppure avvicinato. E’ un giocatore che i biancocelesti seguono da tempo, hanno provato ad acquistarlo nella finestra di mercato invernale, sfiorarono il colpo. Lotito e Tare non hanno mollato la preda, hanno continuato a lavorare a fari spenti, hanno rilanciato l’offerta economica, aspettano il momento giusto per sferrare l’attacco decisivo. Felipe Anderson, trequartista dai piedi fatati, jolly offensivo, erede di Ganso nel Santos, è uno dei grandi obiettivi per la prossima stagione. La Lazio ha intascato il suo sì, è un punto a favore. Il cartellino del brasiliano appartiene al Santos e ad un fondo inglese, serve un doppio accordo per chiudere l’operazione. L’affare ha una valutazione di circa 10 milioni di euro, è uno sforzo che Lotito vuole compiere, è un investimento economico, è un investimento tecnico. Felipe Anderson ha 20 anni, è in rampa di lancio, è considerato uno dei talenti più lucenti sfornati dal calcio brasiliano negli ultimi anni.

 

 

BACCA – Le voci si rincorrono, secondo alcune indiscrezioni la Lazio domenica avrebbe incontrato a Bruxelles i rappresentanti del fondo inglese, in particolare serve l’intesa con loro, non sono arrivate conferme. Nel mirino invece potrebbe esserci Bacca, l’attaccante del Bruges. Due giorni fa, a Bruxelles, ha sfidato l’Anderlecht, la gara valeva per i play off scudetto del campionato belga (1-1 finale, autogol di Odoi e pari di Mbokani). Carlos Arturo Bacca, bomber colombiano classe ‘86, sarebbe uno degli uomini su cui la Lazio sta lavorando. Ha 26 anni, ha segnato 23 gol in 26 partite di Jupiler League. E’ un centravanti, è un attaccante esterno, è esploso negli ultimi due anni. Il suo score l’ha lanciato in orbita, ha segnato 3 reti anche in Europa League. Il diesse Tare è a caccia di un bomber prolifico, in estate provò a prendere Burak Yilmaz, la sua ricerca è andata avanti. Nel Bruges ci sono anche altri giocatori interessanti: Vadis Odjidja-Ofoe, classe ‘89, centrocampista belga di origine ghanese, e Laurens De Bock, classe ‘92, terzino sinistro del Belgio under 21. Possono far gola anche i talenti dell’Anderlecht: Dieumerci Mbokani, classe ‘85, centravanti belga-congolese e Cheikhou Kouyatè, difensore centrale senegalese con passaporto belga. Senza dimenticare Jordan Lukaku, un gioiellino, un centrocampista di fascia sinistra classe ‘94.

PEREA – Felipe Anderson in stand by, Bacca nel mirino, Brayan Perea in arrivo. La Lazio un attaccante l’ha già preso, è il giovane del Deportivo Cali. Perea nei mesi scorsi s’è legato al club biancoceleste per cinque anni, arriverà a Roma nelle prossime settimane per effettuare le visite mediche. Ha 20 anni, è coetaneo del brasiliano del Santos, s’è laureato campione al mondiale under 20, è uno dei giovani più promettenti della Colombia. Mercato internazionale, ogni giorno si diffondono rumors di ogni tipo, in entrata e in uscita. In Germania, l’Hamburger Morgenpost, quotidiano molto vicino alle vicende dell’Amburgo, ieri ha scritto di un forte interesse per Lorik Cana: «Lorik è laziale. Parole, parole parole…» , ha risposto ieri il padre Agim. Cana ha trovato spazio da difensore centrale, sta giocando con continuità. Il suo futuro si deciderà a fine stagione, non dovrebbe partire.

Corriere dello Sport

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy