Lazio, i numeri sono pazzeschi…

Lazio, i numeri sono pazzeschi…

 

ROMA – Inzaghi da record. Nove vittorie di fila tra Europa League e campionato, non era mai accaduto in cento anni di Lazio, bisogna tornare alla preistoria del calcio e alla stagione 1913/14 per trovarne quattordici consecutive. E poi – scrive il Corriere dello Sport – il primo posto matematico con due turni d’anticipo, quattro successi nell’apertura del girone di Europa League, un altro primato piazzato da Simone, che si è garantito l’accesso ai sedicesimi (dove entrerà da testa di serie a febbraio) e ora potrà concentrarsi solo sul campionato, sfruttando le prossime due partite con Vitesse e Zulte Waregem per testare i più giovani e far respirare i titolari. La Lazio ha vinto 14 partite su 16 ufficiali dall’inizio della stagione. Numeri incredibili. Prenderebbe per un pazzo, gli chiedono, chi parla di scudetto? Simone ha risposto di no. «Avrebbe le sue ragioni, non è un caso se stiamo lassù, è stato frutto del lavoro di questi splendidi ragazzi, ora proveremo a restarci, ma sarà dura. Onore alla squadra, perché abbiamo fatto qualcosa di straordinario, ma il difficile viene adesso e tra 72 ore con l’Udinese. Non vogliamo fermarci, dobbiamo continuare e dimostrare che non siamo per lì per caso. Siamo ormai una certezza». Con il Nizza è stata sofferta sino alla fine. «E’ mancata brillantezza nelle rifiniture. Io non sottovalutavo il Nizza, è ben costruito, una squadra fisica e con qualità. I tifosi ci hanno dato una bella mano».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy