Londra,l’Uefa apre un’inchiesta

Londra,l’Uefa apre un’inchiesta

 L’Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti della Lazio per «comportamento scorretto dei suoi tifosi» (insulti razzisti) durante la partita giocata giovedì sera contro il Tottenham a Londra. Lo ha comunicato ieri l’organo calcistico europeo. L’Uefa esaminerà il caso il prossimo 18 ottobre. Secondo la stampa inglese, i sostenitori…

 L’Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti della Lazio per «comportamento scorretto dei suoi tifosi» (insulti razzisti) durante la partita giocata giovedì sera contro il Tottenham a Londra. Lo ha comunicato ieri l’organo calcistico europeo. L’Uefa esaminerà il caso il prossimo 18 ottobre. Secondo la stampa inglese, i sostenitori della Lazio avrebbero preso di mira i tre giocatori neri degli Spurs (Aaron Lennon, Andros Townsend e Jermain Defoe) con ululati. « Credo che l’UEFA agirà se queste accuse saranno dimostrate – aveva spiegato nel dopo partita Andrè Villas Boas, allenatore del Tottenham –  Io comunque non posso dire nulla, nè puntare il dito contro perché non ho sentito niente». Lo stesso Lennon negli spogliatoi aveva smontato le accuse.  «Io non ho sentito nulla di razzista». L’Uefa ha deciso di aprire un’inchiesta. Inizialmente si affiderà al referto dell’arbitro Hategan e al rapporto del delegato Uefa (il cipriota Adonis Procopiu). La società biancoceleste avrà la possibilità, notificata l’apertura dell’indagine, di produrre una propria versione dei fatti. Bisognerà capire, valutare e giudicare l’entità degli eventuali atteggiamenti a sfondo razzisti messi sotto la lente d’ingrandimento. Il 18 ottobre si esprimerà in primo grado la Disciplinare dell’Uefa: la Lazio può rischiare una sanzione pecuniaria (pesante multa) oppure una partita a porte chiuse (come accadde nella vecchia Uefa del 2005 dopo la sfida con il Partizan: Rossi debuttò in un Olimpico vuoto con i finlandesi del Tampere), ma i fatti sono ancora tutti da dimostrare e c’è la possibilità di un eventuale appello. In tribuna al White Hart Lane c’era anche Platini, presidente Uefa. Il 4 ottobre, al secondo turno del girone, la Lazio ospiterà il Maribor all’Olimpico.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy