Lotito: Ci manca un po’ di cinismo

Lotito: Ci manca un po’ di cinismo

Fischia Lotito la fine del match::”Non mi sono mai lamentato degli arbitri in passato e non dico niente adesso perchè le gare vanno viste con la logica del campo”. Dalla Lega, il Presidente biancoceleste risponde al collega Ghirardi e alle polemiche sulla direzione di Guida. Dribbla il presunto rigore di…

Fischia Lotito la fine del match::”Non mi sono mai lamentato degli arbitri in passato e non dico niente adesso perchè le gare vanno viste con la logica del campo”. Dalla Lega, il Presidente biancoceleste risponde al collega Ghirardi e alle polemiche sulla direzione di Guida. Dribbla il presunto rigore di Klose, poi va dritto al problema di famiglia:”Ci manca un po’ di cinismo, ma sono convinto che arriverà”. Nessun allarme. Perchè – a differenza del passato – questa Lazio sa soffrire  e vincere:”Abbiamo dimostrato carattere e determinazione. La squadra è compatta e, se continueremo così, ci toglieremo parecchie soddisfazioni”.

DIAKITE’  E ZARATE- Non c’è rosa senza spine. Qualcuna punge persino il roccioso Lotito:”Diakitè vicino all’Inter? Siamo nel campo dei dicitur e vedremo quello che succederà”. A dire il vero, ipse dixit. Su Pandev aveva indovinato la destinazione. Quel  caso ancora scotta. Aveva portato avanti una battaglia allora, fino all’arbitrato. Adesso, ironia del destino, c’è Moratti nei suoi panni. Anche per il caso Sneijder qualcuno ha invocato il mobbing:”Io sono un antesignano nell’aver affrontato questo tipo di problematiche. C’è da tenere conto di diversi aspetti del problema come la configurazione giuridica del giocatore che è un lavoratore dipendente  ma allo stesso tempo ha i diritti del dipendente e del lavoratore autonomo. Un altro aspetto del problema è ragionare se è giusto che la rivisitazione contrattuale possa essere richiesta solo in aumento quando il giocatore fa bene e non si capisce perchè non possa avere una diminuzione soprattutto qualora dovessero esserci esigenze di equilibrio di cassa del club”. Per Lotito dovere della società è farlo allenare, ma non consegnagli una maglia  e farlo scendere in campo:”Quella è una scelta tecnica dell’allenatore, altrimenti dovrebbe avere un cntratto con la clausola: devo giocare per forza”.  Guai però a paragonare certe questioni bollenti:”Zarate  è infortunato e quindi non può giocare”. E quando si riprenderà ?

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy