Lotito e il futuro da Champions

Lotito e il futuro da Champions

In attesa di regalare loro qualche successo internazionale, la Lazio segue nel mondo i suoi tifosi informandoli quotidianamente di quello che accade sul pianeta biancoceleste. Lo fa attraverso il magazine, la tv e la radio, tutto prodotto negli studi di Formello dove lavorano una trentina di persone, tra giornalisti iscritti…

In attesa di regalare loro qualche successo internazionale, la Lazio segue nel mondo i suoi tifosi informandoli quotidianamente di quello che accade sul pianeta biancoceleste. Lo fa attraverso il magazine, la tv e la radio, tutto prodotto negli studi di Formello dove lavorano una trentina di persone, tra giornalisti iscritti all’albo e tecnici. Il club di Claudio Lotito, unico in Italia ad avere un’emittente radiofonica, sta dimostrando di voler cambiare qualcosa nel modo di gestire i rapporti con l’esterno. A organizzare la comunicazione, dal 2008, è Stefano De Martino, che ha portato una vera e propria rivoluzione in questo settore della società. 60.000 I contatti quotidiani alla radio «Due anni fa siamo usciti con il primo numero della rivista, poi è arrivata la radio e, con colpevole ritardo, anche il canale telematico della tv sulla piattaforma Sky. L’esigenza di avere un’emittente radiofonica è nata perché a Roma ci sono tante realtà che, per ore e ore, commentano la Lazio. Così noi abbiamo voluto proporre anche la voce ufficiale della società, senza fare opinione ma solo raccontando i fatti per informare i nostri sostenitori. Non è stato semplice perché, all’inizio, abbiamo incontrato delle resistenze, però ci sembrava doveroso offrire anche questo servizio. Abbiamo circa sessantamila contatti al giorno, mentre gli abbonati al canale 233 di Sky sono quasi settemila. L’obiettivo del presidente è quello di far crescere tutti i settori e i risultati sono significativi: una squadra che naviga da anni nelle prime posizioni, il marketing che ha firmato iniziative importanti, la comunicazione che ha allargato gli orizzonti su altri Paesi». Due volte la settimana, per venire incontro alle richieste dei tifosi che interagiscono in streaming da Londra, Stati Uniti, Germania, Canada viene proposto Lazio World, un notiziario in lingua inglese che riscuote molti contatti. Tramite un sistema di fibre ottiche radio e tv possono collegarsi in tempo reale nel mondo entrando nelle casi dei tifosi laziali. Fino a oggi, però, la grande informazione è stata tenuta ai margini da quello che è accaduto negli studi di Formello. «Abbiamo dovuto farlo per dare un impatto maggiore alle nostre iniziative nuove e promuoverle meglio. Ma, a partire da gennaio, la situazione cambierà e faremo dei gemellaggi con la carta stampata, che è stata penalizzata. Partirà una seconda fase, ancora più incisiva, che garantirà la possibilità di accedere negli studi per intervistare i protagonisti nel mondo Lazio». Tutto l’archivio storico, anche con immagini inedite, è stato digitalizzato e verrà proposto in HD agli utenti della tv. Un lavoro incisivo sul glorioso passato, con particolare riferimento ai grandi personaggi, e che resterà per sempre. 9ore le trasmissioni giornaliere della tv Il numero dei dipendenti, che lavorano sul progetto della comunicazione, è alto in quanto abbiamo voluto garantire una informazione capillare che coprisse gran parte della giornata. Lazio Radio Style trasmette dalle 7 alle 21, mentre la tv Lazio Style, nata a settembre, offre 9 ore di diretta. Il prossimo obiettivo sarà il Portale. «Ogni sette minuti – conclude De Martino – daremo informazioni sulla Lazio, un’iniziativa che potrà supportare le agenzie e che farà vivere al tifoso le giornate sui campi di Formello. In questo processo innovativo hanno influito molto la disponibilità di Reja e Tare prima e di Petkovic dopo. E degli stessi calciatori che, ogni tanto, si presentano spontaneamente nei nostri studi». Nella comunicazione la Lazio è già nel futuro.

Il Messaggero

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy