Lotito politico divide il calcio

Lotito politico divide il calcio

 La dimensione politica Claudio Lotito l’ha già sperimentata nel calcio, come rappresentante della Lega di Serie A in Consiglio Federale: mettere d’accordo venti società, soprattutto negli ultimi tempi, non è certo meno complicato che tenere insieme una coalizione. Anche perché nel calcio, come in politica, persino i rapporti personali più…

 La dimensione politica Claudio Lotito l’ha già sperimentata nel calcio, come rappresentante della Lega di Serie A in Consiglio Federale: mettere d’accordo venti società, soprattutto negli ultimi tempi, non è certo meno complicato che tenere insieme una coalizione. Anche perché nel calcio, come in politica, persino i rapporti personali più consolidati e le più solide sinergie tra società possono entrare in crisi quando in ballo ci sono grandi interessi, vedi per esempio il dibattito acceso sulla ripartizione dei diritti tv. Tra i presidenti di A molto vicini a Lotito, non è un segreto, c’è Enrico Preziosi. Tra il patron del Genoa e il numero uno biancoceleste c’è grande feeling sul piano personale, cresciuto di pari passo con le tante operazioni di mercato imbastite negli ultimi anni sull’asse Roma-Genova. «Sono sorpreso dell’annuncio di Lotito» , spiega Preziosi. «E’ difficile commentare l’intenzione di un amico, posso dire che lo conosco bene, ha un carattere particolare ma è una persona molto attiva su tutto. E’ un grande lavoratore, se mi chiama anche all’una di notte vuol dire che non si stanca mai… Valuta tante questioni da angolazioni differenti, e poi ha una grande capacità dialettica. Spero che in politica faccia bene, per lui e per noi tutti» . ASSIST DA PARMA – Auguri, quelli di Preziosi, ai quali si associa anche Tommaso Ghirardi, numero uno del Parma, che rivela anche di avere avuto qualche anteprima sulla decisione del “collega”: «Me lo avevano anticipato qualche tempo fa… Lotito è un caro amico, ovviamente gli faccio i più sentiti auguri di buona fortuna. Evidentemente ha molto tempo libero e ha deciso di impiegarlo così» . SPACCATURA – Però in Lega Calcio, si sa, non è semplice mettere tutti d’accordo: rivalità personali e sportive si incrociano, piacersi non è così scontato. E allora, sull’ingresso in politica di Lotito, c’è da registrare la forte presa di posizione di Maurizio Zamparini: «Mamma mia! Se il nostro futuro fosse Lotito saremmo veramente messi male. La civiltà del domani deve essere fondata su dei valori importanti, lui è l’esempio del non-valore. Bada agli interessi, non certo ai principi. Speriamo che ci ripensi ». Il presidente del Palermo non si è mai candidato finora, ma ha comunque iniziato a sondare il terreno fondando il “Movimento per la gente”. Cavalcando un po’ l’onda dell’antipolitica ma anche mettendo costantemente l’accento sulle questioni economiche con il suo approccio sempre molto franco e incisivo, con un approccio molto “duepunto- zero” grazie a Twitter.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy