Lotito: “Pronto a lasciare Salerno”

Lotito: “Pronto a lasciare Salerno”

SALERNO – Amareggiato, contrariato ma anche deciso ad andare avanti con i fatti. Il giorno dopo la contestazione di un gruppo di ultras della Curva Sud di Salerno, Claudio Lotito ha consegnato al telefono, minimizzando l’accaduto, la sua versione dei fatti, che è diversa da quella riferita ai cronisti domenica…

SALERNO – Amareggiato, contrariato ma anche deciso ad andare avanti con i fatti. Il giorno dopo la contestazione di un gruppo di ultras della Curva Sud di Salerno, Claudio Lotito ha consegnato al telefono, minimizzando l’accaduto, la sua versione dei fatti, che è diversa da quella riferita ai cronisti domenica sera dal dirigente organizzativo Russo.

VERSIONE – «Ero sceso sul terreno di gioco – ha detto Lotito – per andare in sede evitando di fare il giro di tutto il campo di gioco. Ho notato che la Curva applaudiva e mi sono fermato per ringraziare i tifosi. Qualcuno, invece, mi ha invitato ad andare via, allora ho detto arrivederci e me ne sono andato. Nessuno mi ha sputato addosso e peraltro era impossibile che ciò potesse accadere vista la distanza dagli spalti. In ogni caso, se fossi stato raggiunto da uno sputo, avrei fatto arrestare il responsabile» .

TELEFONATE – Lotito ha anche riferito di aver ricevuto numerose telefonate di solidarietà: «Chi si è comportato in quel modo non si rende conto di cosa abbiamo fatto nell’organizzare squadra e società e pertanto non merita troppa considerazione. E’ una minoranza, che non ha cultura sportiva. Ho ricevuto varie telefonate di solidarietà per quello che è accaduto allo stadio e non posso criminalizzare la tifoseria per colpa di pochi. La curva deve emarginare questa gente che va allo stadio in condizioni psichiche non equilibrate» .

BOTTA E RISPOSTA – Episodio di domenica a parte, tra Lotito e la tifoseria va avanti da settimane un botta e risposta a distanza a suon di dichiarazioni al vetriolo e di striscioni. Lotito ha spesso rimproverato ai tifosi la scarsa affluenza che è stata registrata allo stadio, nonostante gli impegni mantenuti da parte della proprietà (promozione in Lega Pro ed acquisto del marchio). I tifosi, dal canto loro, ritengono elevati i prezzi dei biglietti e degli abbonamenti e non all’altezza i giovani arrivati a Salerno dalla Lazio. Indicativo il dato delle tessere vendute, appena 205. «E’ una risposta vergognosa – ha commentato Lotito – in rapporto alle promesse fatte e che da parte nostra sono state certamente mantenute. Mi comporterò di conseguenza. Sono sereno, ma se la città dovesse stabilire che non siamo graditi toglieremo il disturbo senza nessun problema. Tuttavia si tratta solo di una sparuta minoranza della tifoseria La polemica sui prezzi considerati troppo alti? Sono inferiori del trenta per cento rispetto al quelli della precedente gestione. Questi sono fatti. E la Salernitana ha il monte ingaggi più alto di tutta la Lega Pro» .

CdS

Simone Davide

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy