Lulic, altra chance

Lulic, altra chance

Anno nuovo, occasione nuova. Si è visto poco, negli ultimi mesi, il Senad Lulic che aveva convinto tutti nella prima stagione con la maglia della Lazio, ma domani sera proverà a recuperare il tempo perduto. Il Cagliari, del resto, gli ha già portato bene in passato: lo scorso anno, quando…

Anno nuovo, occasione nuova. Si è visto poco, negli ultimi mesi, il Senad Lulic che aveva convinto tutti nella prima stagione con la maglia della Lazio, ma domani sera proverà a recuperare il tempo perduto. Il Cagliari, del resto, gli ha già portato bene in passato: lo scorso anno, quando ancora non avevano smantellato i tubi Innocenti del Sant’Elia, l’allora semisconosciuto laterale arrivato dallo Young Boys aveva sbloccato il risultato calciando di prima intenzione una sponda di Cissè. Aveva già segnato una settimana prima col Bologna, sempre su assist del francese. Quel gol al Cagliari, il secondo dei quattro con cui chiuderà il campionato, gli servì per far capire che non era stato un caso, che lui la porta avversaria sa bene dove trovarla.

Fuori ruolo Non gli è bastato per convincere Petkovic, che pure lo conosceva ancor prima di venire alla Lazio, visto che  lo aveva allenato allo Young Boys: il tecnico biancoceleste lo ha utilizzato più che altro sulla linea difensiva, e il rendimento non è stato quello di quando giocava con Reja, e doveva preoccuparsi più di  correre sulla fascia, che di tenere d’occhio il diretto avversario. La marcatura non è mai stata il suo forte, e infatti quanto Radu è tornato a disposizione, Lulic di fatto si è trovato fuori dall’undici titolare, chiuso dall’eccellente rendimento sulle fasce  della mediana di Candreva e Mauri. Svolta A Genova, nell’ultima partita del 2012, quella che potrebbe rappresentare la svolta della sua stagione, la squalifica di Candreva. Che peraltro oltre al cartellino giallo rimediato contro l’Inter, aveva anche una fastidiosa contusione alla coscia, che gli ha fatto saltare un po’ di allenamenti: ora sta bene, si è allenato regolarmente col gruppo, ma Petkovic sembra orientato a tenerlo in panchina domani sera, con il Cagliari. Perché Lulic con la Sampdoria ha fatto una grande partita, e anche il gol di Hernanes, che ha portato la Lazio al 2˚ posto, è nato da un suo spunto. Per cui Candreva potrà recuperare con tutta calma, il jolly Mauri tornerà a partire dalla fascia destra, e a sinistra ci sarà il laterale di Mostar. Che il 18 gennaio compirà 27 anni, e  potrebbe festeggiarli con prospettive ben diverse rispetto a quelle di uno o due mesi fa.

La Gazzetta dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy