Marchetti, niente Europa

Marchetti, niente Europa

«Risentimento ai flessori della gamba destra» , è la diagnosi fatta a caldo. Marchetti ha saltato il Milan e salterà il match di giovedì contro il Panathinaikos, difficile credere in un recupero lampo. «Non dovrebbe trattarsi di nulla di grave» , hanno detto in coro Petkovic e i medici biancocelesti,…

  «Risentimento ai flessori della gamba destra» , è la diagnosi fatta a caldo. Marchetti ha saltato il Milan e salterà il match di giovedì contro il Panathinaikos, difficile credere in un recupero lampo.  «Non dovrebbe trattarsi di nulla di grave» , hanno detto in coro Petkovic e i medici biancocelesti, ma c’è il rischio che il portiere si sia stirato. Marchetti sarà sottoposto ad esami strumentali domani, ha lasciato l’Olimpico masticando poche parole:  «Ho sentito tirare, non so di che infortunio si tratti, vedremo…» . E’ finito al tappeto ieri nel riscaldamento, è stato fatale l’ultimo rinvio prima del rientro negli spogliatoi. Bizzarri è pronto per sostituirlo
La Lazio giovedì ad Atene: possibilità ridotte per Ederson Radu invece spera di poter debuttarecosì come accaduto contro il Milan, in caso di assenza del titolare in panchina andrebbe uno tra Scarfagna (portiere della Primavera reduce però da un infortunio) e Gregori (portiere degli Allievi Nazionali, fu convocato per il Tottenham come terzo). Carrizo non è in lista Uefa, può essere inserito solo se Marchetti sarà costretto ad uno stop di almeno un mese (è accaduto l’anno scorso).
RADU – La Lazio giocherà ad Atene giovedì alle 20 locali (le 19 italiane), Petkovic difficilmente recupererà Ederson (è alle prese con nuovi fastidi muscolari), convocherà Onazi (ieri tribuna) mentre Brocchi è fuori lista Uefa così come Stankevicius, Diakitè, Zauri e Rocchi. In Europa potrà rivedersi Radu, non è stato convocato per l’anticipo col Milan, spera di esserci nel prossimo match. E’ guarito, sta bene, venerdì ha partecipato alle prove tattiche, è rimasto a casa solo perché gli manca la condizione fisica. Era troppo presto, ha bisogno di allenarsi qualche giorno in più, per questo Petkovic ha preferito posticipare la sua convocazione: potrebbe avvenire mercoledì in vista della partenza per la Grecia. Radu fa parte della lista Uefa, tecnico e società decisero di inserirlo dopo la qualificazione alla fase a gironi, nonostante il lungo infortunio. La Lazio crede nel romeno, non l’ha rimpiazzato, l’ha aspettato, spera in un grande ritorno. Radu per varie settimane ha svolto allenamenti speciali: rinforzo muscolare, lavori di postura e di prevenzione. La tabella di marcia è stata messa a punto per evitargli altri infortuni, nuove e pesanti ricadute. Non gioca un impegno ufficiale da aprile, sono passati sei mesi, ha voglia di campo, ha voglia di riprendersi il suo mondo e il posto a sinistra. Petkovic da domani inizierà a pensare al Panathinaikos (terza partita della fase a gruppi), la Lazio sbarcherà in Grecia da prima della classe: il tecnico bosniaco-croato darà spazio al turnover tra il match col Panathinaikos e quello con la Fiorentina (domenica prossima), più di tutti scalpitano Ciani e Floccari.

EDERSON – Per giovedì è a forte rischio Ederson, s’è fermato nuovamente alla vigilia del match col Milan, venerdì ha lavorato in palestra, tutta colpa dei nuovi fastidi accusati agli adduttori della coscia sinistra. La sua presenza in campo contro il Panathinaikos è da verificare, non ci sono certezze. Ederson sperava di rientrare ieri sera, non è stato possibile, sarà ricontrollato. Si era fatto male contro il Maribor e aveva saltato la trasferta di Pescara: durante la pausa aveva iniziato ad allenarsi con intensità, aumentando i carichi di lavoro, il recupero non è andato a buon fine, serve altro tempo. Gli infortuni muscolari sono subdoli e meritano attenzioni particolari, anche Radu ad agosto provò a rientrare due volte e non ci riuscì, finì regolarmente al tappeto.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy