Mauri scaccia le ombre

Mauri scaccia le ombre

L’ombra lunga della bufera arbitri-Juve avvolge anche Formello: «Speriamo che non ci siano condizionamenti», dice Stefano Mauri. Teme, la Lazio, che le proteste dei bianconeri per i presunti torti contro il Genoa producano la classica compensazione all’italiana. «Mi auguro proprio di no, anche perché questa è una partita bellissima da…

L’ombra lunga della bufera arbitri-Juve avvolge anche Formello: «Speriamo che non ci siano condizionamenti», dice Stefano Mauri. Teme, la Lazio, che le proteste dei bianconeri per i presunti torti contro il Genoa producano la classica compensazione all’italiana. «Mi auguro proprio di no, anche perché questa è una partita bellissima da giocare», aggiunge il capitano biancoceleste. È lui a presentarsi in conferenza stampa, invece di Petkovic, alla vigilia della semifinale di ritorno di Coppa Italia. Il tecnico fa pretattica globale, come Conte all’andata: non parla e non diffonde la lista dei convocati. C’è attesa soprattutto per Klose, assente da tre partite (due pari e un ko per la Lazio, affetta da Miro-dipendenza): il tedesco ieri si è allenato, è ancora in dubbio, decisione in extremis. Se il giocatore e Petkovic sceglieranno di non rischiare, dentro Floccari e lui, Klose, andrà comunque in panchina. Ferito dalla caduta contro il Chievo, il tecnico dai suoi si aspetta una reazione vibrante: «Questa sfida — sottolinea Mauri — per noi vale mezza stagione. Ci teniamo tanto: la Coppa l’abbiamo già vinta nel 2009, vogliamo riportarla a Roma». La prospettiva di una finale all’Olimpico con la Roma lo elettrizza: «Sarebbe un’emozione particolare, per noi e per tutta la città». Petkovic è orientato sul 3-5-1-1 con un difensore in più (Ciani), ma puntare allo 0-0 non è nella sua filosofia e Mauri lo conferma: «Non sappiamo gestire il risultato, si è visto in campionato. Quindi giocheremo per vincere, come sempre». La Lazio ha disputato sei finali di Coppa Italia (cinque successi): in 55mila, stasera all’Olimpico, vogliono accompagnarla verso la settima.

La Repubblica

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy