Mauri stringe i denti

Mauri stringe i denti

 E’ partita la missione Borussia: Mauri da recuperare, l’Olimpico da riempire. Il capitano è in forte dubbio, proverà a rialzarsi in tempo. I tifosi stanno rispondendo all’appello di Petkovic, devono arginare l’invasione dei tedeschi. Da Moenchengladbach arriveranno in diecimila, occuperanno la Curva Sud, non il settore ospiti, sembrerà di giocare…

 E’ partita la missione Borussia: Mauri da recuperare, l’Olimpico da riempire. Il capitano è in forte dubbio, proverà a rialzarsi in tempo. I tifosi stanno rispondendo all’appello di Petkovic, devono arginare l’invasione dei tedeschi. Da Moenchengladbach arriveranno in diecimila, occuperanno la Curva Sud, non il settore ospiti, sembrerà di giocare un derby. I laziali si sono messi in moto, hanno acquistato undicimila tagliandi, si può fare di più, forza gente! Il ritorno dei sedicesimi di Europa League è programmato per giovedì alle 19, il traguardo è vicino.

MAURI -Petkovic si augura di giocare in un Olimpico colmo e d’avere in campo Stefano Mauri. Il centrocampista ha rischiato grosso nella notte di Lazio-Napoli, se l’è cavata con un problema di medio-bassa entità. Mauri ha saltato Moenchengladbach e Siena, è a rischio anche per il ritorno con i tedeschi. Il suo infortunio è stato casuale: dopo il gol di Floccari inciampò raccogliendo il pallone. Cadde, poggiò male la gamba destra, si procurò una doppia distorsione, interessò il ginocchio e la caviglia.
Mauri sente ancora dolore, il movimento fu innaturale, causò l’elongazione dei muscoli peronei. Il capitano biancoceleste non si allena da giorni, nel week-end ha lavorato solo in palestra, sarà ricontrollato oggi a Formello (la squadra è rientrata in nottata a Roma). Mancano meno di 72 ore al match col Borussia, il tempo non gioca a favore. Mauri proverà ad esserci, in caso contrario si candiderà al rientro in vista di Lazio-Pescara, posticipo di lunedì 25 febbraio (all’Olimpico si giocherà alle 21).
Il calendario non concede pause, gli impegni si susseguono a velocità supersonica. Ai box sono fermi Klose, Brocchi e Stankevicius (e Radu ieri sera non ha giocato per il torcicollo), per fortuna di Petkovic in rosa sono tornati Ederson e Onazi. In Europa non è utilizzabile Saha, può rendersi utile Pereirinha.

BIGLIETTI -Serviranno uomini pronti giovedì sera, serviranno anche tifosi carichi. I tedeschi progettano la marcia su Roma, hanno acquistato settemila tagliandi, ne sono rimasti a disposizione solo cinquecento. Le scorte erano terminate in poche ore, il Borussia ha chiesto alla Lazio un maggior numero di tagliandi. Ai supporter ospiti è stata riservata la Curva Sud, il settore ospiti ha una capienza limitata. I distinti Sud Est e Sud Ovest rimarranno chiusi, faranno da cuscinetto. I tedeschi si faranno sentire, sognano l’impresa.
Ai tifosi laziali il compito di riempire l’Olimpico il più possibile, di difendere il territorio, di riscaldare l’ambiente, di cantare e gridare più dei tifosi avversari. Si giocherà a Roma, non al Borussia Park, si giocherà in casa e il fattore campo dovrà essere decisivo ai fini della qualificazione agli ottavi di finale di Europa League. La missione Borussia è iniziata, comprende tutti, la Lazio e il suo dodicesimo uomo. Il traguardo è all’orizzonte.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy