Mercato, svelati i segreti di Tare: ecco come sceglie i calciatori da portare alla Lazio

Mercato, svelati i segreti di Tare: ecco come sceglie i calciatori da portare alla Lazio

tare_getty
ROMA – Qualcosa ha sbagliato pure lui, ma Tare, di colpi importanti ne ha fatti davvero parecchi. Da solo, senza l’aiuto di nessuno. Come scrive il Corriere dello Sport, non c’è nessun osservatore a libro paga della Lazio. Le sue scelte, quelle del Ds laziale, avvengono tutte in gran segreto.Una fitta rete di contatti in Europa: scouting su una piattaforma russa, i video dell’analista, 12-24 mesi di studio. Igli Tare, direttore sportivo della Lazio dall’estate 2008, oggi viene universalmente riconosciuto come il migliore in Italia e uno dei più bravi in Europa. Tare lavora nell’ombra, lunedì scorso ad Amatrice ha spiegato perché. «Le notizie di mercato possono disturbare le trattative e alterare i prezzi. E poi in passato a volte sono state trasformate in sconfitte per la società e in motivi di contestazione. Per questo abbiamo alzato un muro, forse anche troppo alto, ma ci difendiamo così» ha raccontato durante il premio Scopigno. Hanno anche provato a pedinarlo e soffiargli un obiettivo, come accadde con la Fiorentina per Milinkovic. Ecco il motivo per cui la Lazio tratta con estrema riservatezza. E se un procuratore fa uscire il nome del giocatore di cui sta parlando con Tare e Lotito automaticamente brucia il suo stesso lavoro. E poi? Poi c’è visionare un calciatore, dopo averlo individuato. Wyscout è la piattaforma più conosciuta dagli operatori. Tare si appoggia a InStat Scout, agenzia russa. A Formello lo aiuta l’analista Enrico Allavena, prepara i video sugli obiettivi sotto osservazione. A casa, una o due volte a settimana, Igli si concede approfondimenti notturni in tv o al computer per aggiornarsi su partite e campionati esteri. Nascono così i suoi colpi, maturano nel tempo e in gran segreto.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy