MERCATOLAZIO – Lulic e Biglia: due spine per l’autunno…

MERCATOLAZIO – Lulic e Biglia: due spine per l’autunno…

Nuovo no del bosniaco al rinnovo. Presto
l’incontro con il manager dell’argentino

ROMA – Due spine, Biglia e Lulic. Il bosniaco ha detto no al rinnovo per la seconda volta in pochi mesi e il 31 agosto è stato vicinissimo alla cessione. L’argentino sognava il Manchester United, gli è stata consegnata la fascia di capitano, presto arriverà a Roma il suo agente per discutere il rinnovo con adeguamento. Non sono due situazioni semplici, verranno affrontate dalla società nelle prossime settimane. E’ probabile si cominci da Lucas Biglia. «Cercheremo di fargli capire quanto è importante per la Lazio» spiegò il ds Tare nella conferenza stampa organizzata ad Auronzo di Cadore. A giugno si parlava del presunto interessamento del Real Madrid, a cui spesso è stato accostato in passato. Si erano avvicinati realmente i Red Devils. Van Gaal – assicura il Corriere dello Sport – aveva offerto 25 milioni di euro, Lotito disse no, dirottarono su Schwainsteiger, in uscita dal Bayern Monaco. Biglia confessò la sua delusione a luglio, sperava di prendere un autobus importante per la propria carriera e forse in un moto d’orgoglio, il giorno prima della finale di Shanghai, rivelò in conferenza stampa di non sentirsi sicuro di restare alla Lazio. «Penso alla Supercoppa, poi non so cosa succederà» disse a poche ore dalla partita con la Juve. Da quel giorno è rimasto in silenzio e neppure il suo procuratore ha più parlato, che pure doveva arrivare a Roma a fine giugno e non si è mai visto. Di sicuro la società proporrà a Biglia un rinnovo del contratto per portarlo a guadagnare sugli stessi livelli di Klose e Candreva, i più pagati all’interno dello spogliatoio. Lotito cercherà ovviamente anche il prolungamento e allora bisognerà verificare la risposta di Lucas, attualmente fermo per infortunio. A 29 anni e con il contratto in scadenza nel 2018 bisognerà verificare la sua risposta. C’è invece distanza tra offerta e richiesta per Lulic. Il bosniaco ha detto all’ultima proposta della Lazio ed è abbastanza scontato ritenere che Lotito non tornerà alla carica visto che si trattava di un rilancio: già qualche mese fa la risposta era stata negativa. E’ in scadenza 2017, le proposte di Inter e Milan a fine agosto sono state ritenute insoddisfacenti, a gennaio se ne riparlerà e senza rinnovo la Lazio spingerà per la cessione.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy