Milinkovic-Real, il retroscena: i motivi del “no” blancos

Milinkovic-Real, il retroscena: i motivi del “no” blancos

di cittacelesteredazione

ROMA – Alla fine è rimasto alla Lazio, Milinkovic-Savic. Quasi nessuno lo credeva possibile, con i top club di tutta Europa sulle sue tracce e pronti a lanciare l’assalto. Tra rumors reali e altri fasulli, c’è sempre stato un club che ha pensato seriamente al gioiello biancoceleste: il Real Madrid. I Blancos, protagonisti di un mercato fin qui deludente, devono dare un segnale ai propri tifosi e l’acquisto di uno dei talenti più puri del panorama europeo sarebbe sicuramente servito allo scopo. Jorge Mendes ha cercato a più riprese di intavolare la trattativa, ma alla fine sia Lopetegui che Florentino Perez hanno deciso di non affondare il colpo. Il neo tecnico madrileno cercava infatti un profilo più tecnico e meno fisico per sostituire Kovacic, mentre il presidente, oltre a ritenerlo troppo costoso, non crede che Milinkovic sia pronto a vestire la camiseta del Real Madrid.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy