Nuova ipotesi per Zarate

Nuova ipotesi per Zarate

Zarate, un nuovo capitolo di una storia che inizia a stufare tutti, anche i tifosi, anche gli irriducibili fans dell’argentino. Le accuse, gli ultimatum, certe minacce da parte del giocatore e del suo staff hanno stancato. Fa bene Petkovic a non volerne più parlare: «Se Zarate è anche una mia…

Zarate, un nuovo capitolo di una storia che inizia a stufare tutti, anche i tifosi, anche gli irriducibili fans dell’argentino. Le accuse, gli ultimatum, certe minacce da parte del giocatore e del suo staff hanno stancato. Fa bene Petkovic a non volerne più parlare: «Se Zarate è anche una mia sconfitta? Dove ci sono sconfitte ci sono pure vittorie. Di Zarate si è parlato troppo, lasciamo riflettere tutti quanti, pensiamo al campo», ha tagliato corto Vlado. Sarà un bene se la cessione di Maurito si concretizzerà nel mercato invernale, il suo caso sta destabilizzando l’ambiente. Ieri è tornato a parlare Luis Ruzzi, il manager della punta, sta tirando troppo la corda, rischia di spezzarla. Lotito non accetta certi comportamenti, si prepara a prendere drastiche contromisure: «I cinque giorni non sono un ultimatum, ma se noi abbiamo un’occasione, e siamo disposti ad andar via prendendo anche la metà dell’ingaggio, perché dobbiamo farcela scappare? Zarate per tornare a giocare potrebbe andare al Genoa, ma loro non lo possono comprare né Lotito né noi vogliamo fare un prestito secco. La soluzione è questa: una grande squadra del calcio mondiale lo comprerebbe e lo girerebbe in prestito al Genoa solo per 6 mesi. Il problema è che Lotito vuole 10 milioni, ne sono stati offerti 5-6. Ho detto cinque giorni perché il Genoa vuole subito il giocatore altrimenti ne prenderà un altro».

IL MILAN – E’ partito il toto-top club. Secondo certe indiscrezioni sarebbe il Milan la grande squadra annunciata dal manager di Zarate, la società disposta ad acquistarlo e a prestarlo al Genoa (è storica l’alleanza Galliani- Preziosi). Un’ipotesi circolata nei giorni scorsi, prima ammessa, poi smentita e poi di nuovo ammessa dal rappresentante di Maurito. Solo rumors sui rossoneri? Si vedrà. Il Milan sta vendendo i suoi bomber, ha necessità di acquistarne uno subito. Si parla del Liverpool, non arrivano conferme. Ruzzi smentisce l’interesse dell’Atletico Madrid, difficile capire quali siano le verità. In un’intervista a Radio Sei il manager ha spiegato che «noi ci muoviamo solo in Italia, Spagna ed Inghilterra, ma nel Regno Unito lo vogliono solo in prestito. In Spagna il Malaga voleva fare uno scambio con Buonanotte, rifiutato della Lazio. Non andiamo da altre parti».

CARRIZO – Rinnovi, aggiornamenti continui. A breve arriverà in Italia il procuratore di Carrizo, si chiama Pablo Sabbag: «Juan Pablo sta bene in Italia, c’è ancora l’Europa nel suo futuro». Carrizo aveva espresso l’intenzione di rientrare in Argentina a fine anno, Lotito vorrebbe offrirgli il rinnovo per non perderlo a parametro zero a giugno, il portiere è tentato. Bizzarri è richiesto dal Bologna, se partirà il vice di Marchetti potrebbe diventare Carrizo.

CESSIONI – Comunicati ufficiali, cessioni avvenute. Cinelli e la Lazio si sono separati consensualmente, il contratto è stato risolto (ha firmato col Vicenza). Ettore Mendicino è stato trasferito a titolo temporaneo al Como, è ufficiale il trasferimento di Rocchi a titolo definitivo all’Inter. E anche quello di Matuzalem al Genoa a titolo temporaneo con diritto di opzione.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy