Olimpico, lo show è sugli spalti

Olimpico, lo show è sugli spalti

Il rischio che incombe sul derby è quello dello sciopero proclamato dai lavoratori di Atac e Roma Tpl dalle 20 alle 24. L’Unione Sindacale di Base potrebbe di fato paralizzare l’intero trasporto pubblico: bus (anche periferici), tram, filobus, metropolitane e ferrovie urbane.BIGLIETTI – All’Olimpico si attendono cinquantacinquemila spettatori. Lo stadio…

Il rischio che incombe sul derby è quello dello sciopero proclamato dai lavoratori di Atac e Roma Tpl dalle 20 alle 24. L’Unione Sindacale di Base potrebbe di fato paralizzare l’intero trasporto pubblico: bus (anche periferici), tram, filobus, metropolitane e ferrovie urbane.

BIGLIETTI – All’Olimpico si attendono cinquantacinquemila spettatori. Lo stadio di fatto è pieno, gli unici biglietti disponibili restano quelli di livello superiore. Quelli più popolari, a eccezione di una parte dei Distinti Nord, sono esauriti. Restano soltanto tagliandi nelle due Tribune: Tevere e Monte Mario. E’ opportuno ricordare che non sarà consentito l’ingresso se non nel settore stampato sul biglietto: non saranno ammesse deroghe di nessun tipo.

PARCHEGGI – I tifosi della Roma potranno parcheggiare nell’area Sud, in via Morra di Lavriano e all’interno del parcheggio Atac di piazzale maresciallo Giardino. I laziali invece nell’area Nord nel parcheggio di Piazzale della Farnesina con accesso da Viale Antonino di San Giuliano.

ORARI – L’arbitro Mazzoleni fischierà I’inizio della gara alle 20.45, ma la febbre derby partirà molto prima. Fin dalla mattina presto. Dalle 7 infatti sarà interdetta la sosta dei veicoli nella zona intorno allo stadio Olimpico. Entro le 14 di lunedì verranno chiuse al traffico, diventando di fatto aree off limits: Largo Ferraris IV, via Paolo Boselli, lungotevere maresciallo Cadorna (nel tratto compreso tra piazzale maresciallo Giardino e piazza Lauro de Bosis) lungotevere maresciallo Diaz (nel tratto compreso tra piazza Lauro de Bosis e largo maresciallo Diaz), largo maresciallo Diaz, ponte duca d’Aosta e piazzale della Farnesina. Nel pomeriggio poi, dalle 17, cominceranno le restrizioni alle vie d’accesso alla zona e in generale del traffico locale. I capolinea delle linee di piazzale Maresciallo Giardino verranno spostati all’inizio di lungotevere Della Vittoria. Sarà spostato anche il capolinea dei bus di largo Maresciallo Diaz. Definita la situazione al di fuori dell’impianto, si passerà alla partita vera e propria e i tifosi potranno iniziare ad accedere alle gradinate dalle 18.45. Un paio d’ore d’attesa e poi a parlare sarà soltanto il campo.

A CASA – A fine partita sarà bene munirsi di calma per rientrare a casa tenendo conto delle migliaia di spettatori presenti che dovranno defluire dalla zona. A partire dalle 22 per agevolare l’uscita la polizia municipale provvederà alla chiusura e alla modifica di alcune arterie: viale Tor di Quinto, corso Francia, via del Foro Italico (direzione Salaria) via Fleming, via delle Fornaci, Tor di Quinto, via Civita Castellana e via Pietro Lupi. La consueta chiusura notturna della Tangenziale Est (normalmente prevista dalle 23) sarà posticipata di due ore.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy