Pereirinha e Brocchi per l’Uefa

Pereirinha e Brocchi per l’Uefa

 Chiuso il mercato, entro questa sera Petkovic e la società biancoceleste dovranno stabilire la nuova lista Uefa, valida a partire dai sedicesimi di finale (14 e 21 febbraio) per il doppio confronto con il Borussia Moenchengladbach. Rispetto alla lista stilata cinque mesi fa per la fase a gironi usciranno Lionel…

 Chiuso il mercato, entro questa sera Petkovic e la società biancoceleste dovranno stabilire la nuova lista Uefa, valida a partire dai sedicesimi di finale (14 e 21 febbraio) per il doppio confronto con il Borussia Moenchengladbach. Rispetto alla lista stilata cinque mesi fa per la fase a gironi usciranno Lionel Scaloni, ceduto all’Atalanta, e ovviamente Mauro Zarate, finito fuori rosa alla fine di dicembre e in trattative con la Dinamo Kiev. Entrerà di sicuro Bruno Pereirinha, l’ultimo acquisto, jolly di fascia destra prelevato dallo Sporting Lisbona e poi Petkovic sarà chiamato a una scelta: la soluzione più probabile porta a Cristian Brocchi, che all’inizio di settembre non era stato inserito perché ancora sulla via del recupero fisico, oppure Marius Stankevicius, se preferirà aggiungere un difensore. In bilico, per una questione di tempi, c’è anche il brasiliano Ederson. Petkovic lo aspetta da mesi, il ds Tare è convinto che possa tornare a disposizione entro un paio di settimane, sul filo della partita d’andata con il Borussia Moenchengladbach, dove quasi certamente mancherà Hernanes, a riposo per 15-20 giorni a causa del trauma cranico riportato con la Juventus nella semifinale di Coppa Italia. Si vedrà. Indolore, dal punto di vista europeo, la cessione di Carrizo. Dietro a Marchetti e Bizzarri, resta Scarfagna, portiere della Primavera. Cavanda, Cataldi e Rozzi gli altri tre giovani imposti dall’Uefa nella lista A composta da 25 giocatori. Gli altri tutti confermati.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy