Petko ritrova la sua Lazionale

Petko ritrova la sua Lazionale

Petkovic riabbraccia la sua “Lazionale”: all’appello oggi mancherà solo Alvaro Gonzalez, El Tata andrà consolato dopo la doppia sberla rimediata dall’Uruguay contro l’Argentina e la Bolivia. Tabarez di fronte a Messi lo ha sostituito poco dopo il vantaggio della Pulce e poco prima del crollo dei suoi, ieri lo ha…

Petkovic riabbraccia la sua “Lazionale”: all’appello oggi mancherà solo Alvaro Gonzalez, El Tata andrà consolato dopo la doppia sberla rimediata dall’Uruguay contro l’Argentina e la Bolivia. Tabarez di fronte a Messi lo ha sostituito poco dopo il vantaggio della Pulce e poco prima del crollo dei suoi, ieri lo ha rispedito in campo da titolare: la goleada subita dalla Celeste è pesantissima in prospettiva Brasile 2014. Dopo aver svuotato l’infermeria, a Formello si apprestano a veder lavorare la rosa al completo: Cavanda e Onazi sono già rientrati, Klose, Lulic, Stankevicius, Cana e Candreva – reduci dagli impegni per le qualificazioni Mondiali – sono attesi in giornata.

IL BOSNIACO – Il tecnico troverà un Lulic sorridente e forse un po stanco: il suo ct, Safet Susic, lo ha sostituito ad un quarto d’ora dalla fine in ciascuno degli appuntamenti con Grecia e Lituania. La Bosnia ha fatto 0-0 contro gli ellenici e si è aggiudicata per 3-0 la seconda sfida di ieri: lo scontro fratricida con Marius Stankevicius (in campo per tutta la durata del match, dopo i quattro minuti giocati contro il Liechtenstein) ha visto trionfatore Senad. Ora la Bosnia spartisce la vetta del girone G solo con la Grecia, che si è sbarazzata della Slovacchia, fino a ieri terzo incomodo.

L’ITALIANO – Sarà soddisfatto anche Candreva, che ha ritrovato l’azzurro dopo tre anni: Prandelli gli ha concesso venti minuti contro la Danimarca, Antonio li ha interpretati con la consueta intensità. La festa a San Siro dell’Italia lo avrà caricato, alla sfida con il Milan non dovrebbe presentarsi in debito di energie. Ha accumulato minutaggio, invece, Lorik Cana: al capitano dell’Albania non avrà fatto male portare a termine entrambe le partite con l’Islanda (1-2) e la Slovenia (1-0).

fonte: CdS

Simone Davide

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy