Radu ancora out.

Radu ancora out.

Rischiare? No, non ora. E così Vladimir Petkovic deve aspettare ancora un po’ per il rientro di Stefan Radu. Il romeno sta meglio: la contrattura al retto femorale della coscia sinistra è quasi un ricordo, ma in ogni caso il rientro in gruppo è rimandato. Anche ieri il difensore si…

Rischiare? No, non ora. E così Vladimir Petkovic deve aspettare ancora un po’ per il rientro di Stefan Radu. Il romeno sta meglio: la contrattura al retto femorale della coscia sinistra è quasi un ricordo, ma in ogni caso il rientro in gruppo è rimandato. Anche ieri il difensore si è allenato in maniera differenziata, evitando la partitella finale. Salterà il match con il Chievo, tornerà per il Tottenham o il Genoa. Radu non gioca una partita ufficiale dal 7 aprile e ha trascorso un’estate travagliata: prima l’operazione smentita in Romania, poi l’intervento vero al menisco a luglio, il ritiro saltato e i due guai muscolari di agosto. Petkovic lo attende: con lui testerà la difesa a tre.
Tutti a cena A Verona però sarà ancora 4-5-1. E senza Emiliano Alfaro: l’uruguaiano è vicino al trasferimento in Dubai, all’Al Wasl. Si tratta sul prestito con diritto di riscatto: chiusura vicinissima, il giocatore ha già detto sì. Ieri sera, intanto, Lotito ha invitato tutta la squadra a cena in un ristorante in pieno centro. Dopo l’asado della scorsa settimana a Formello, piatti italiani ieri sera: Lazio multietnica con la forchetta in mano. Del resto, con un tecnico che parla otto lingue, non poteva essere altrimenti.

fonte: gazzetta dello sport

Simone Davide-Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy