Riesplode la grana dei rinnovi

Riesplode la grana dei rinnovi

ROMA. Finalmente riecco la Lazio «dominatrice». Mancava da tempo e anche Petkovic si stava iniziando a preoccupare continuando a ripetere: «Rivoglio la Lazio di dicembre». Servito, peccato sia durata un tempo. Poi – a conferma dei numeri – ha subito gol, una costante negli ultimi minuti, Delle 24 partite disputate…

ROMA. Finalmente riecco la Lazio «dominatrice». Mancava da tempo e anche Petkovic si stava iniziando a preoccupare continuando a ripetere: «Rivoglio la Lazio di dicembre». Servito, peccato sia durata un tempo. Poi – a conferma dei numeri – ha subito gol, una costante negli ultimi minuti, Delle 24 partite disputate in campionato in ben 16 la Lazio ha preso la rete nell’ultima mezzora. Ciò innesca un interessante dibattito sulla tenuta della squadra lungo tutti i 90’. Questione atletica (non dimentichiamo la media età altissima dei biancocelesti) o di mentalità? Per Petkovic nessuna delle due, invece il presidente Lotito ha da tempo sponsorizzato il secondo concetto. Dopo Genoa-Lazio (sconfitta arrivata al 95’ con gol di Rigoni) il patron aveva parlato di «mentalità da provinciale», suscitando quasi lo sdegno del tecnico: «Io dico che la mia Lazio è grande». A onor del vero, andrebbe inserita nella statistica anche la semifinale di Coppa Italia, quando la Lazio aveva giocato proprio sulle ultime lancette (sia all’andata che al ritorno) per strappare la qualificazione alla Juventus. Sarà che il pallone è rotondo, magari certe regole apparentemente auree sono solo frutto del caso…

MIRO FLOCCARI Meno casuale invece la tenuta della Lazio quando si tratta di fare la prestazione. Ecco, emblematico il secondo tempo contro i partenopei. La Lazio ha smesso di giocare aspettando il Napoli (seppur Lulic avrebbe potuto segnare in contropiede), ma dopo aver subito il pareggio ecco i biancocelesti di nuovo pressare. Non si poteva fare prima? Su questo deve lavorare Petkovic, da oggi di nuovo a lavoro in vista del Moenchengladbach in Europa League giovedì (da valutare le condizioni di Mauri, in forte dubbio), e su un’altra regola che sta diventando una seccatura. Domenica la Lazio torna a Siena, e proprio sul terreno di una piccola si baserà il nuovo banco di prova. Si attendono conferme, ma il futuro arride a Petkovic che nella sfortuna di aver perso Klose, ha trovato un’altra gallina dalle uova d’oro. Sergio Floccari, sempre più decisivo e con una media di 5 gol nelle ultime 7 partite, meglio anche di Miro-gol. Insomma, basta chiamarlo vice-Klose, perché al rientro del tedesco sarà difficile farlo fuori e Petkovic sta già studiando un metodo per cercare di farli coesistere.

GRANE RINNOVI L’altra partita della Lazio si gioca sul terreno dei rinnovi cointrattuali. Sono due/tre le beghe da risolvere. La situazione Zarate è congelata ma fino al 28 febbraio c’è speranza di trovare un accordo con la Dinamo Kiev. Diversi i casi di Diakité e Cavanda, ma simili tra loro. Entrambi assistiti dallo stesso manager (Ulisse Savini), entrambi fuori squadra perché non trovano l’accordo sul rinnovo. Praticamente a saturazione il rapporto con Diakité, ormai destinato ad andare in scadenza a giugno per trovarsi una nuova sistemazione: il Napoli lo ha puntato per sostituire Campagnaro. Diverso per Cavanda, perché il suo contratto scade nel 2014 e c’è tutto il tempo per ragionare. Anche qui: no rinnovo, no convocazione. Già da sabato con il Napoli ha saltato, stava bene.

MERCATO Intanto, sotto traccia, si lavora per la squadra del futuro. Acquisito il colombiano Brayan Perea dal Deportivo Cali (sarà in Italia a breve per le visite mediche), le mire del ds Igli Tare sono concentrate sempre in Colombia e in particolare su Juan Pablo Nieto, mezzala dell’Allianz Petrolera (serie cadetta colombiana) e considerato uno dei migliori talenti del Sudamerica. La settimana prossima Tare farà anche tappa in Brasile per definire l’acquisto di Felipe Anderson, cercando di bruciare le tappe per scongiurare l’aumento del suo cartellino e l’inserimento di club concorrenti.

TuttoSport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy