Rinnovi:Lulic vicino,manca Gonzalez

Rinnovi:Lulic vicino,manca Gonzalez

Non si può dire che Lotito non abbia provato sino in fondo a trattenere Diakitè: nell’ultimo incontro, che si è consumato dopo Capodanno, la Lazio ha alzato la posta e ha offerto al difensore francese un contratto di cinque anni da 820 mila euro netti (750 più premi) a stagione.…

Non si può dire che Lotito non abbia provato sino in fondo a trattenere Diakitè: nell’ultimo incontro, che si è consumato dopo Capodanno, la Lazio ha alzato la posta e ha offerto al difensore francese un contratto di cinque anni da 820 mila euro netti (750 più premi) a stagione. Diakitè ha lasciato cadere una proposta superiore ai quattro milioni di euro complessivi ed è sinceramente incomprensibile. Dopo aver a lungo e per molti mesi congelato la trattativa sotto l’aspetto economico, perché la distanza tra offerta (600) e richiesta (un milione) era troppo ampia, adesso è attratto e affascinato da un’esperienza all’estero. Ci sono stati dei contatti con il Liverpool, che ha parlato anche con la Lazio. Diakitè in Italia andrebbe solo a Juve, Inter, Milan e Napoli sposando club di livello pari o superiore alla Lazio. In estate era stato tentato dalla Fiorentina (che gli offriva un milione di ingaggio) e adesso aspetta i Reds. E’ un peccato per la Lazio perdere un difensore di soli 25 anni, cresciuto in casa, ma è anche complicato capire la scelta. Diakitè ha grandi potenzialità, ma non si è ancora affermato. Lo dicono i numeri della sua carriera, costellata di infortuni: 65 presenze in sei stagioni di serie A sono poche. Solo l’anno scorso (25 presenze) è riuscito a giocare con regolarità. Alla Lazio avrebbe continuato il suo percorso di crescita tecnica con un allenatore che fa migliorare i giocatori, in una squadra da primi posti, e senza un’enorme concorrenza, considerando l’età di Biava e Dias. E per uno che ambisce alla nazionale francese il tandem con Ciani sarebbe stato un bello spot. Magari riuscirà ad affermarsi in altri Paesi.

GLI ALTRI – Da Diakitè a Cavanda. Interlocutorio il primo incontro tra la Lazio e il suo nuovo agente. C’è distanza tra offerta e richiesta (o aspettativa?) del belga-angolano, che Petkovic ha appena lanciato in prima squadra. Sino all’estate scorsa rischiava il prestito in B o in Lega Pro, adesso sta diventando giocatore. Non dovrebbe essere complicato trovare in tempi brevi una soluzione soddisfacente per tutte e due le parti, ma Lotito nelle prossime settimane si concentrerà anche sui big. Hernanes è considerato il perno della Lazio del futuro, con Lulic la trattativa per un prolungamento è avviata da tempo. Il bosniaco, arrivato l’estate scorsa, chiede un adeguamento economico: percepisce 360 mila euro di stipendio e non 600-700. Ci sono stati dei passi avanti concreti prima di Natale, quando i suoi agenti a Marassi hanno incontrato i dirigenti della Lazio. Presto dovrebbe arrivare la fumata bianca. Un altro rinnovo da affrontare riguarda Alvaro Gonzalez. L’uruguaiano, arrivato nell’estate 2010, è ormai diventato un insostituibile. Reclamava da tempo un adeguamento, a cui la Lazio non si sottrarrà. Ci sono stati diversi segnali di avvicinamento, accordo in vista secondo alcune indiscrezioni, negate invece dal manager Alessandro Lucci.

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy