Scoppia il caso Floccari

Scoppia il caso Floccari

Spifferi di mercato provenienti da Napoli si sono levati ieri dai microfoni di Radio Kiss Kiss. Vincenzo Morabito esperto di cose di mercato, presentato come il procuratore di Sergio Floccari ha sostenuto che il giocatore potrebbe anche non essere troppo distante da Napoli: “Gli indizi ormai costituiscono una prova”. Al…

Spifferi di mercato provenienti da Napoli si sono levati ieri dai microfoni di Radio Kiss Kiss. Vincenzo Morabito esperto di cose di mercato, presentato come il procuratore di Sergio Floccari ha sostenuto  che il giocatore  potrebbe anche non essere troppo distante da  Napoli: “Gli indizi ormai costituiscono una prova”. Al nostro giornale, poi, ha precisato:”E’ evidente che la soluzione del problema è nelle mani della società e del procuratore del giocatore, Vigoreli. Ma il trasferimento del giocatore potrebbe essere un affare per tutti, per il Napoli, per la Lazio e per il calciatore”. Vigorelli è più cauto, corregge ma non smentisce:”C’è qualcosa in piedi”. Le parole di Morabito hanno scatenato però le ire del calciatore che in serata ha affermato seccato:”Non c’è nessuna trattativa in ballo e dispiace che alcune persone parlino sul mio conto e di cose non vere. Morabito non è il mio procuratore”. Ma al di là delle smentite  e delle polemiche tra il giocatore, il procuratore e il terzo incomodo, un dato è certo: Floccari piace a Mazzarri che lo avrebbe volentieri portato a Napoli già la scorsa estate. Non se ne fece nulla perchè il prezzo fissato dal presidente della Lazio, Lotito (4,5 milioni) venne considerato troppo alto da De Laurentiis, Da allora sono accadute alcune cose che potrebbero avvicinare le parti. Nella gerarchia degli attaccanti, Floccari non è dietro solo a Klose ma anche a Kozak. Questo significa che il terreno di gioco fatica a vederlo anche con il binocolo. In momenti di vacche grasse liberarsi di un ingaggio che a lordo comporta un costo di circa due milioni di Euro rappresenta una buona notizia. Lo sfoltimento della rosa lo reclama a gran voce anche Petkovic. Infine, il contratto dell’attaccante essendo in scadenza a giugno 2014 potrebbe consigliare un’intesa tra i club

Il Corriere dello Sport

Cittaceleste

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy